Welfare integrativo aziendale

Dettagli della notizia

A luglio attivo per i dipendenti del Comune di Brescia

Data:

20 giugno 2024

Tempo di lettura:

2 min

Walfare integrativo aziendale
Walfare integrativo aziendale

Descrizione

Il Comune di Brescia attiverà da luglio un piano di walfare integrativo, a costo zero per l'ente, che rinforzerà l'offerta attualmente in corso con Brescia Mobilità per la fornitura di abbonamenti a prezzi agevolati ai propri dipendenti, al fine di favorire la conciliazione della vita lavorativa con quella privata, per accrescere il senso di appartenenza all’ente e per valorizzare il personale interno.

Il welfare integrativo è un insieme di benefit e prestazioni non monetarie erogate a favore dei dipendenti, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e il benessere dei lavoratori e dei loro familiari. In ambito privato, il welfare integrativo aziendale è entrato a far parte dei vantaggi a disposizione dei dipendenti già da tempo, ma nel pubblico impiego solo negli anni più recenti si è avuta un’accelerazione per la sua introduzione in modo più strutturato.

L’obiettivo è stato quello di creare un sistema che raccolga servizi e convenzioni rivolte ai dipendenti del Comune di Brescia e, ove possibile, anche ai loro famigliari.

Il Settore Risorse Umane ha contattato società ed enti partecipati dal Comune per valutare la stipula di accordi e collaborazioni con la finalità di integrare quanto già esistente. Sono 13, ad ora, le realtà che si sono rese disponibili a sottoscrivere l’accordo.

Oltre alle nuove proposte, sono già attivi per i dipendenti comunali lo Sportello Pensione e Previdenza (attivo tramite il Servizio Stipendi e Pensioni) e lo Sportello di consulto psicologico. Sono in fase di progettazione: open day per i figli; Sportello neo genitori (consulenza e informazioni sui permessi a cui si ha diritto/incontri formativi/Gift box); collaborazione con Società mutuo soccorso (sconto su mutua sanitaria integrativa); collaborazione con Spedali Civili Brescia (intramoenia); e agevolazioni per Nidi e materne comunali (in collaborazione con il Settore servizi educativi per l’infanzia (0-6 anni) si sta verificando la possibilità di avere agevolazioni sui criteri di accesso a nidi e materne per i figli dei dipendenti comunali).

Il personale coinvolto nell’adozione del Welfare integrativo è composto da dipendenti a tempo indeterminato (1592), dipendenti a tempo determinato (102) e dirigenti (37).

Ultimo aggiornamento

20/06/2024, 15:14