Registro diritti edificatori

Registro diritti edificatori
 

ISTITUZIONE REGISTRO DIRITTI EDIFICATORI

L'art. 11, comma 4, della Legge Regionale n. 12/2005 e s.m.i. dispone che: "i Comuni istituiscano il Registro delle cessioni dei diritti edificatori, aggiornato e reso pubblico secondo modalità stabilite dagli stessi Comuni"

Il corrispettivo per la cessione dei diritti edificatori è affidato al libero mercato.

In sintesi, i diritti edificatori previsti dal PGT di Brescia  trasferibili si rinvengono nelle NTA:

  • Art 8 diritti generati da indice fondiario ( con il limite che la ricaduta non potrà determinare un incremento superiore al 15% dell'indice fondiario originario di piano per il lotto interessato)
  • Art 45 diritti generati da compensazione urbanistica per le aree destinate a servizi non comprese negli ambiti di trasformazione ed individuate dal Piano dei servizi come aree da acquisire secondo quanto previsto dall'art 53 punto d)
  • Art 88 NTA  aree di Naturalizzazione: La tavola V-PR02 individua alcune particolari aree all'interno dell'Ambito non urbanizzato che presentano un rilevante stato di degrado determinato dalla presenza di edifici in disuso e/o manomissioni del suolo per la realizzazione di piazzali, depositi, ecc., incongrui con l'ambito di appartenenza. Per esse il Piano persegue l'obiettivo di una loro rinaturalizzazione coerente con le destinazione d'uso previste ai precedenti artt. 83 e 84 e con gli interventi di compensazione di cui al precedente art. 41.  A tal fine, sulla scorta di un progetto di rinaturalizzazione approvato dalla Giunta Comunale, ai sensi del precedente art. 45, a tali aree viene assegnato una capacità edificatoria da esercitare secondo le modalità dello stesso art. 45".
  • Previsioni specifiche del PGT e diritti generati da alcune convenzioni urbanistiche

Le aree di cui agli art 53 e 88 delle NTA  sono rappresentate sulla "tavola dei diritti edificatori di compensazione PGT 2016 ".

La cessione di diritti edificatori deve risultare da atto registrato e trascritto a norma dell'art 2643 c 1 del codice civile , da annotarsi nel Registro dei diritti edificatori.

Secondo il caso,  il registro potrà annotare due distinte tipologie di diritti edificatori :

  • diritti edificatori potenziali (modello A) , con emissione di relativo certificato che attesti che il proprietario del fondo sorgente virtualmente possiede una certa quantità di volumi  trasferibili,  originati in modo indiretto a seguito delle tipologie dei richiamati art 45, 53, 88 e di quelli discendenti dalla schede del PGT ; il registro riporterà, identificando il/i mappali del fondo sorgente, la quantità di volumi che possono eventualmente essere trasferiti ad altri.
  • diritti edificatori acquisiti (modello B),  la registrazione attesta che il proprietario/possessore del fondo accipiente ha già acquistato da altro fondo sorgente una quantità di mq a seguito di atto notarile trascritto .

All'atto notarile riguardante il trasferimento dei diritti edificatori dovrà essere allegato il Certificato dei diritti edificatori potenziali in originale rilasciato al titolare/venditore e nell'atto stesso dovrà essere previsto l'obbligo dell'acquirente di comunicare all'Amministrazione Comunale l'avvenuto acquisto di tali diritti, ai fini dell'annotazione del passaggio di proprietà nel Registro a favore del nuovo avente titolo. 

Le modalità  di gestione  del Registro dei dritti edificatori e della richiesta dei certificati sono indicate nel documento allegato  "Modalità di gestione " approvato con determinazione dirigenziale n. 636 del 25.03.2020.


Possono essere pertanto presentate, esclusivamente al seguente indirizzo PEC: urbanistica@pec.comune.brescia.it le seguenti 2 tipologie di istanze:

  • RICHIESTA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DIRITTI EDIFICATORI POTENZIALI UTILIZZANDO IL MODELLO A (si veda allegato in calce alla presente pagina): oltre alla debita compilazione del modello A e alla sua sottoscrizione è necessario allegare quanto indicato nel medesimo alla voce "Avvertenze per la presentazione dell'istanza". Le 2 marche da bollo da € 16,00 debbono essere apposte e annullate tramite il modello "Dichiarazione assolvimento imposta di bollo". Il versamento dei diritti di segreteria pari ad € 100,00 può essere effettuato solo a seguito della presentazione dell'istanza e dell'emissione, da parte del Comune di Brescia, dell'Avviso di pagamento Pago PA.
  • RICHIESTA DI ANNOTAZIONE DEI DIRITTI EDIFICATORI ACQUISITI NEL REGISTRO DELLE CESSIONI UTILIZZANDO IL MODELLO B (si veda allegato in calce alla presente pagina): oltre alla debita compilazione del modello B è necessario allegare quanto indicato nel medesimo alla voce "Documenti da allegare". È richiesta una sola marca da bollo da € 16,00, da apporre e annullare tramite il modello "Dichiarazione assolvimento imposta di bollo". Non è dovuto alcun versamento dei diritti di segreteria.

Brescia , 9 marzo 2021 

 

Ulteriori informazioni possono essere assunte:

per l'aspetto amministrativo dall'Avv Stefano Savoldi 030 2978600 ssavoldi@comune.brescia.it

per l'aspetto tecnico dall'Ing. Claudio Bresciani 030 2978421 cbresciani@comune.brescia.it​