Patto di Brescia per la lettura

Patto di Brescia per la lettura

​​Sabato 5 dicembre, alle ore 10.30 in diretta streaming  verrà presentato il numero monografico della rivista "Libri e Riviste d'Italia", interamente dedicato al Patto di Brescia per la Lettura.

Nelle pagine della rivista sono raccontati, proprio a partire dal Patto, i soggetti, le azioni, i progetti, le sfide che, a Brescia e in provincia, grazie a una rete sempre grande e fitta, contribuiscono a nutrire passione per il libro, per la lettura, per le buone idee e, in ultima analisi, per una migliore qualità della vita.

Per iniziativa del Cepell, la rivista verrà presentata al pubblico sabato 5 dicembre alle ore 10.30 in diretta streaming, attraverso il racconto di alcuni protagonisti e la descrizione dei progetti che animano il nostro Patto.  Per seguire lostreaming o, successivamente, per accedere alla registrazione della diretta, clicca qui: Cepell


Patto di Brescia per la lettura

Giovedì 12 dicembre 2019, presso la sala conferenze dell'Emeroteca, l'Assessore alla Cultura Laura Castelletti e i rappresentanti degli Enti, Associazioni, Gruppi della città impegnati a vario titolo nella promozione della lettura, hanno sottoscritto il Patto di Brescia per la Lettura.

Di cosa si tratta?

  1. È uno strumento con cui la Città di Brescia si impegna a rendere la lettura un'abitudine sociale diffusa, riconoscendo il diritto di leggere come fondamentale per tutti i cittadini sin dalla prima infanzia;
  2. Si fonda su un'alleanza tra tutti i soggetti che individuano nella lettura una risorsa strategica ed è aperto alla partecipazione di coloro che condividono l'idea che leggere sia un valore su cui investire per rafforzare la crescita e il benessere dell'individuo e della società;
  3. Si pone l'obiettivo di allargare la base dei lettori abituali, creando occasioni di lettura sia per chi non legge, sia per chi ha con i libri un rapporto occasionale;
  4. Si avvale dell'esperienza di ciascun lettore per trasmettere la passione per la lettura;
  5. Pone al centro chi è in difficoltà e riconosce la funzione della lettura come strumento di coesione sociale promuovendo azioni nelle carceri, negli ospedali, nei centri di accoglienza, nelle case di riposo;
  6. Favorisce la conoscenza dei luoghi della lettura e delle professioni del libro;
  7. Promuove occasioni d'incontro con il libro nei diversi luoghi e momenti della vita quotidiana;
  8. Lavora per progetti armonizzando stili, tempi e modalità e opera attraverso azioni continuative;
  9. Riconosce l'importanza della promozione della lettura e ne individua nuove modalità, sia in forma tradizionale che digitale, tenendo al centro la persona;
  10. Crede che la lettura sia una delle chiavi per diventare cittadini del mondo.

Consulta il testo del patto: Delibera Patto per la lettura.pdf

Elenco degli Enti e delle Associazioni che hanno aderito:ADESIONI PATTO per opac agg. 4 dicembre 2020.pdf​ 

 Per aderire ed avere ulteriori informazioni, contattataci alla mail bibliotechebrescia@comune.brescia.it ​


 

Documenti allegati alla pagina