Polizia locale, operazione antidroga

Polizia locale, operazione antidroga

Oltre sei chili e mezzo di cocaina sequestrati e una donna arrestata. Questi i risultati dell’importante operazione antidroga messa in campo dalla Polizia Locale nel primo pomeriggio di mercoledì 28 ottobre in via San Donino.

Gli agenti hanno ricevuto segnalazioni sull’attività di una giovane, risultata poi essere una rumena di 27 anni, che si recava nelle ore più disparate in un garage di via San Donino, rimanendo nell’autorimessa anche parecchi minuti pur non essendo residente nella zona.

I movimenti della ragazza hanno fatto nascere il sospetto che avesse avviato un’attività di spaccio di stupefacenti ben strutturata e organizzata.

L’intervento è scattato attorno alle 15.30 quando una pattuglia, appostata in via San Donino in abiti civili e con veicoli di copertura, ha notato l’arrivo della donna a bordo di una Fiat Bravo rossa. La ragazza si è fermata di fronte all’accesso ai garage di una palazzina e, dopo essersi guardata attorno con circospezione, ha aperto il cancello che porta alle autorimesse ed è scesa con l’auto. La giovane è poi entrata a piedi in un box e vi è rimasta per circa 40 minuti. Ritornata al veicolo, è ripartita dirigendosi verso l’incrocio con via S. Bartolomeo. A quel punto gli agenti sono intervenuti bloccando la ragazza e chiedendole se possedesse le chiavi di un garage o di un appartamento nei dintorni. La rumena, inquieta e agitata, ha ripetutamente negato, ma una volta accompagnata davanti al box ha fornito le chiavi. All’interno del garage, completamente disadorno, sono state trovate due valige. Dentro una di queste vi erano alcuni indumenti femminili che la donna ha riconosciuto come propri e quattro involti contenenti cocaina del peso di 530 grammi, 520 grammi, 1.150 grammi e 1.150 grammi.

Gli uomini della Polizia Locale hanno ispezionato anche la Fiat Bravo e hanno scoperto che nel bagagliaio era stato creato un vano nel paraurti, all’altezza della targa, dove erano state nascoste tre piastre contenenti cocaina ricoperte con nastro adesivo marrone. Due di queste pesavano 1.110 grammi e la terza 1.065 grammi.

In totale la donna aveva quindi a disposizione 6,635 chili di cocaina, un notevole quantitativo che, se immesso sul mercato, avrebbe procurato notevoli guadagni. Gli agenti hanno perquisito la 27enne e le hanno trovato addosso due telefoni cellulari e una somma di 255 euro.

Su disposizione del pubblico ministero, la donna è stata portata alla casa circondariale di Verziano dove resta a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Documenti allegati alla pagina