Termografia con drone

Termografia con drone
 

È operativa da qualche tempo, in alcune zone della città, la fase sperimentale di ispezione della rete di teleriscaldamento con l’utilizzo di droni, che si affianca alle tecniche di controllo già in uso.
Con questa scelta A2A Calore e Servizi ha implementato l’attività di ispezione della rete del teleriscaldamento utilizzando strumenti sempre più innovativi al fine di monitorarne costantemente lo stato di conservazione per consentire interventi di manutenzione puntuale che la rende efficiente, al servizio del cittadino e nel rispetto delle città.
La termografia con drone permette di potenziare la qualità di monitoraggio e di ispezionare anche quelle parti della rete difficilmente accessibili dai mezzi a terra. Il drone con la termocamera vola ad un’altezza di circa 65 metri dal suolo e riprende solo le immagini termiche senza acquisire alcun elemento identificativo di cose o persone, che possa essere lesivo per la privacy.
Le riprese sono effettuate nelle ore serali e notturne al fine ridurre l’interferenza dovuta al traffico stradale e rendere maggiormente distinguibili le anomalie termiche in considerazione delle differenti temperature ambientali rispetto a quelle diurne.​