Nuovi uffici Servizi Sociali

Nuovi uffici Servizi Sociali
 

Si sono conclusi lo scorso mese di settembre i lavori alla scuola materna "Lamarmora" (via Omassi 5) con la creazione di 14 nuovi uffici destinati ai Servizi Sociali. In questa nuova sede verranno trasferiti gli uffici dei Servizi Sociali di via Micheli, che troveranno così una collocazione più ampia e funzionale a servizio della zona sud della città.

Oltre ai nuovi uffici sono stati realizzati un blocco bagni per l'utenza (con un bagno per i disabili), un blocco bagni per il personale, un'ampia sala riunioni e spazi d'attesa per gli utenti. Gli spazi della scuola materna e degli uffici dei Servizi Sociali all'interno dell'edificio sono stati separati e le due strutture sono state dotate di ingressi indipendenti: l'ingresso alla scuola materna è rimasto invariato mentre per gli uffici dei Servizi Sociali sono stati realizzati un accesso pedonale indipendente e un vialetto, separato dallo spazio riservato alla scuola tramite una recinzione e una siepe verde. I 14 uffici, realizzati con pareti di cartongesso, hanno una capienza diversa per poter soddisfare le esigenze di servizio del personale. Inoltre, è stata creata una sala riunioni che può contenere 20 persone.

Sono stati realizzati un nuovo impianto elettrico, adeguato alla presenza degli uffici, un nuovo impianto di riscaldamento e raffrescamento e un impianto meccanico per il ricambio d'aria in alcune zone.

In merito agli elementi trasparenti di chiusura perimetrale sono stati sostituiti tutti gli infissi, in modo da garantire un miglioramento delle condizioni di isolamento termico e acustico.

A2A ha provveduto a modificare l'impianto di riscaldamento, i nuovi impianti di ricambio dell'aria e condizionamento e ha sostituito i serramenti.

Il progetto esecutivo è stato approvato dalla Giunta Comunale il 6 maggio 2020. L'importo complessivo di progetto ammontava a 208mila euro, finanziato con un mutuo. L'importo complessivo finale dell'intervento è pari a 161mila euro (compresa l'Iva, le spese tecniche e le pareti mobili).

I lavori sono stati suddivisi in due lotti prestazionali (opere edili e opere dedicate all'impianto elettrico).

Opere edili

L'importo a base d'asta ammonta a 39.484,95 euro più Iva al 22%: 37.784,95 euro per lavori a misura soggetti a ribasso e 1.700 euro per oneri per la sicurezza.

L'importo contrattuale per opere edili è par a 33.786,60 euro più Iva al 22%: 32.086,60 euro (più Iva al 22%) per opere, al netto del ribasso del 15,02% sull'elenco prezzi posto a base di gara,                             e 1.700 euro (più Iva al 22%) per oneri per la sicurezza.

 

Opere dedicate all'impianto elettrico

L'importo a base d'asta per le opere all'impianto elettrico ammonta a 82.966,87 euro + Iva al 22%: 81.266,87 euro per lavori a misura soggetti a ribasso e 1.700 euro per oneri per la sicurezza.

L'importo contrattuale per le opere all'impianto elettrico ammonta a 55.996,50 euro più Iva al 22%: 54.324,47 euro (più Iva al 22%) per opere, al netto del ribasso del 33,10% sull'elenco prezzi posto a base di gara, e 1.672,03 (più Iva al 22%) per oneri per la sicurezza.

 

Imprese aggiudicatarie

Opere edili: V-F Costruzioni Srl - via Bongetti 17 - Ome

Opere elettriche: Scalmana Impianti Elettrici Sas - via Artigianale 13 - Montirone (BS)

I lavori, iniziati l'1 luglio 2020, si sono conclusi il 14 settembre 2020.

Documenti allegati alla pagina