Piano freddo

Piano freddo
 

L'Amministrazione comunale ha attivato nuovi interventi di accoglienza notturna per quelle persone che bivaccano di notte in città e che faticano ad accedere ai servizi a causa di documentazione irregolare, per gravi situazioni di difficoltà e per esclusione sociale.

È stata quindi ampliata l’accoglienza notturna. L'accoglienza straordinaria in via Gabriele Rosa 2 è partita l'8 gennaio 2020 sera e terminerà alla fine del mese di marzo 2020. Il luogo dove fissare il dormitorio è stato individuato grazie alla collaborazione con la Parrocchia del Duomo che ha messo a disposizione i locali dell'oratorio in via Gabriele Rosa 2.
Il servizio offre fino a 20 posti di ospitalità notturna e, nell’arco di una settimana, il servizio è entrato a pieno regime. Le persone possono arrivare dalle 21.30 entro le 23.30/24 e vengono accompagnate dagli operatori dell’Unità di Strada della Caritas o dalla squadra di Polizia Locale di turno. L’Associazione Dormitorio San Vincenzo ha individuato 1-2 educatori che turnano e che sono in servizio fino alle 24 per gestire la fase di accoglienza delle persone e la raccolta informazioni e orientamento. Secondo i primi dati, il 60% degli ospiti è di origine straniera e il 50% circa del totale risulta già noto o iscritto al “Piano freddo”. Non sono emerse situazioni di particolare criticità di gestione.
Le ricognizioni effettuate dalle unità di strada hanno rilevato una maggiore presenza di uomini che quindi sono diventati i destinatari elettivi dell’accoglienza straordinaria di via Gabriele Rosa.
Attualmente sono impegnate in questa attività City Angels, Croce Rossa Italiana, Associazione paracadutisti, Auser – Spi  Cgil, Perlar, associazione “Sotto l'albero” e Coop di Bessimo.

PIANO FREDDO E ACCOGLIENZA STRAORDINARIA

Il Piano Freddo è un servizio che, da oltre 10 anni, viene attivato dall’amministrazione comunale tra novembre e aprile a favore di persone senza fissa dimora e in situazione di grave marginalità con l’intenzione di fornire loro un appoggio concreto durante il periodo invernale. Viene garantita accoglienza notturna, un pasto serale, la possibilità di lavarsi e la colazione mattutina in un luogo che permette loro di riposarsi in contesti adeguati e puliti, trovando un sollievo seppur temporaneo dalla strada.
Nell’anno 2018-2019 si sono iscritte al “Piano Freddo” 225 persone, 165 delle quali hanno fruito dell’accoglienza per un totale di 8320 accoglienze.
Ad oggi sulla città di Brescia l’offerta ha avuto un incremento complessivo, negli ultimi tre anni, del 36% e conta nell'insieme 102 posti disponibili.