Consulta per l’ambiente

Consulta per l’ambiente

​Sono stati presentati il 21 febbraio 2020, alla Casa delle Associazioni (via Cimabue 16), i nuovi organismi della Consulta per l’ambiente. Nell’occasione sono state illustrate anche le Linee Programmatiche 2020-2021.
Oltre ai gruppi di lavoro consolidati, che affronteranno le criticità territoriali (gruppo Parchi e territorio, siti industriali, aria e acqua, mobilità e trasporti, salute ed educazione ambientale), le associazioni hanno deciso di aderire a un gruppo di lavoro trasversale che affronterà il tema del contrasto al surriscaldamento globale, strettamente collegato a molti temi riguardanti la difesa dell’ambiente a livello locale, cercando anche la collaborazione dei Consigli di Quartiere, delle Università e del Museo di Scienze.
La Consulta continuerà a partecipare, attraverso i propri delegati, ai tavoli tecnici e agli Osservatori comunali (Osservatorio dell’Acqua bene comune, Osservatorio Termoutilizzatore, Osservatorio Ori Martin, Osservatorio Alfa Acciai, Osservatorio Aria bene Comune; Tavolo tecnico sulla nuova gestione dei rifiuti, tavolo per il rilancio del Museo di Scienze, Comitato Consultivo Parco delle Colline e Comitato di Gestione del Parco delle Cave).