Unità Cinofila della Polizia Locale

Unità Cinofila della Polizia Locale
 

Con 236 servizi nelle aree verdi, 83 ricerche antidroga, 28 interventi di supporto ad altre forze dell'ordine, 8 azioni interforze svolte nell'anno 2015 (da gennaio a dicembre) e 132 servizi preventivi nelle scuole nell' anno scolastico 2014-2015, l'attività dell'unità cinofila risulta tra le più significative della Polizia Locale di Brescia.
La squadra è composta da quattro operatori e da quattro cani. Da poco sono stati inseriti due nuovi animali che stanno terminando il corso di addestramento al Nucleo cinofili della Polizia Locale di Milano e che hanno sostituito un cane "in pensione" e un cane deceduto lo scorso anno.
Ogni animale ha una autonomia operativa che non supera le 4 ore, trascorse le quali l'olfatto non è più al massimo dell'efficienza, e deve essere allenato con cadenza settimanale. L'addestramento, che si svolge all'interno del Comando e nei i parchi cittadini, è una componente essenziale dell'attività dell'unità cinofila: in questo modo viene consolidato il rapporto tra il conduttore e il cane.

La squadra svolge un'attività di prevenzione del consumo e dello spaccio di stupefacenti pattugliando quotidianamente il perimetro esterno degli istituti superiori della città con il supporto di una pattuglia in divisa.

Gli interventi nelle scuole vengono programmati secondo le segnalazioni che giungono al Comando da parte dei genitori, spesso preoccupati da quanto può accadere nelle aree scolastiche, dei docenti e dei dirigenti scolastici, in costante contato con l'unità operativa.

Dall'inizio dell'anno scolastico 2015/2016, nel corso dei numerosi interventi effettuati, gli agenti hanno trovato in totale 25 grammi di hashish e circa 20 grammi di marijuana abbandonati all'ingresso delle scuole dagli studenti alla vista del "cane poliziotto" prima di entrare e sono stati complessivamente identificati 9 consumatori di stupefacenti minorenni.

Gli alunni sorpresi nell'atto di gettare a terra stupefacenti vengono perquisiti, viene informata la famiglia e segnalati alla Prefettura come consumatori. La Prefettura ha la facoltà proporre ai genitori un programma di consulto e monitoraggio del Servizio Tossicodipendenze dell'Asl. Va ricordato che la condizione di consumatore di droga pregiudica, per un periodo di tempo, l'abilitazione al conseguimento della patente di guida.

L'attività all'interno degli edifici scuole superiori è stata svolta grazie alla collaborazione dei dirigenti scolastici e, in alcune situazioni, sono intervenuti anche alcuni agenti in borghese del Nucleo di Polizia Giudiziaria.

Queste le principali operazioni svolte nel corso dell'anno scolastico.

Il 29 gennaio 2016 il nucleo è intervenuto nell'Istituto "Canossa" e ha segnalato uno studente maggiorenne come consumatore e ha trovato circa 10 grammi di hashish abbandonati in un cestino portarifiuti.

Il 4 marzo 2016 alle 10, durante la ricreazione, gli agenti hanno controllato il chiostro interno dell'Istituto Tartaglia dove erano presenti circa 30 ragazzi. Un ragazzo maggiorenne, addosso al quale sono stati trovati 53 grammi di hashish, è stato arrestato mentre un minorenne è stato segnalato alla prefettura come consumatore.

Il 20 aprile 2016 alle 11, durante la ricreazione, la squadra cinofila ha controllato l'interno dell'Istituto Golgi.  Dei 150 ragazzi presenti gli agenti ne hanno identificati 16: un minore è stato segnalato alla Prefettura come consumatore di hashish e sono stati trovati 15 grammi di hashish e 6 grammi di marijuana all'interno dei bagni del piano terra e del primo piano e altri due 2 grammi nascosti sotto un muretto del cortile.

Il servizio del nucleo cinofilo è spesso richiesto da altre forze dell'ordine, talvolta anche con specifica ordinanza del questore, e svolge anche un'intensa attività di sensibilizzazione nelle scuole incontrando genitori e studenti per illustrare loro le conseguenze penali e amministrative relative al possesso di stupefacenti.

Il nucleo cinofilo si occupa inoltre di un'attività di controllo all'interno dei parchi pubblici, soprattutto nella stagione primaverile/estiva, ed è affiancata, in alcuni casi, dalla squadra a cavallo  e dalla pattuglia in bicicletta.

Documenti allegati alla pagina