Sportello affitto, contributi per i nuclei familiari in situazione economica disagiata

Sportello affitto, contributi per i nuclei familiari in situazione economica disagiata
 

Il Comune di Brescia partecipa, anche per l'anno 2014,  al Fsa - Fondo sostegno affitto, istituito dalla Regione Lombardia per aiutare finanziariamente i nuclei familiari in situazione economica disagiata nel mantenimento dell'abitazione in locazione.
La domanda di contributo potrà essere presentata dagli inquilini interessati a partire da lunedì 15 settembre, fino a venerdì 31 ottobre 2014, presso i Caaf (Centri Autorizzati di Assistenza Fiscale) convenzionati.
L'erogazione del contributo avverrà poi direttamente al proprietario dell'appartamento, in conto affitti, a condizione che lo stesso dichiari la propria disponibilità a non aggiornare il canone di locazione per un'annualità e a non attivare procedure di rilascio. In caso contrario il contributo sarà erogato all'inquilino che avrà presentato domanda.
A causa delle contenute risorse disponibili, l'accesso è limitato al sostegno della fascia sociale più disagiata. La presentazione della domanda è infatti consentita ai soggetti con un Isee-Fsa 2014 (calcolato sui redditi 2013) entro la cifra di 9.500 euro. Sono esclusi dal beneficio gli inquilini di edilizia residenziale pubblica con contratto a canone sociale.
Il valore massimo di contributo erogabile è fissato in duemila euro per soggetti con Isee-Fsa non superiore a 5.500 euro e in 1.500 euro per soggetti con Isee-Fsa non superiore a 9.500 euro.
Il bando contenente tutti i requisiti necessari per la presentazione della domanda e la modulistica sono disponibili nella pagina Contribuiti affitti onerosi
I moduli per la presentazione della domanda di contributo saranno inoltre in distribuzione, a partire da lunedì 15 settembre, presso la sede del servizio Casa del Comune di Brescia (piazza Repubblica 1, primo piano) e presso i Caaf convenzionati.
Le domande potranno essere presentate a partire da lunedì 15 settembre presso i Caaf che si saranno a tal fine convenzionati con il Comune (l'elenco definitivo dei punti di raccolta  sarà reso noto sul sito del Comune di Brescia entro venerdì 12 settembre).
Si sono già dichiarati disponibili i seguenti Caaf:

Acli, Ampi, Cgil, Cisl, Coldiretti, Conflavoratori, Fenapi, Mcl, Ugl, Uil