Ripristino ambientale per le scuole "Divisione Acqui" e "Passo Gavia"

Ripristino ambientale per le scuole "Divisione Acqui" e "Passo Gavia"
 

Sono stati avviati i lavori di ripristino ambientale della porzione nord-est, nord e ovest del lotto della scuola materna "Divisione Acqui" e della scuola elementare "Passo Gavia". Le operazioni dureranno 58 giorni a decorrere dal mese di novembre 2014.
Prioritario è garantire la massima sicurezza del cantiere per tutelare la salute dei bimbi e degli insegnanti che frequentano i due istituti. Durante i lavori di movimentazione i terreni saranno mantenuti costantemente umidificati, al fine di evitare un eccessivo sollevamento di polvere nell'ambiente circostante.
Non vi sarà interferenza tra attività didattica e lavori di cantiere. A disposizione delle due scuole, infatti, per le attività all'aperto resta l'area verde attualmente in uso. Tutti gli spazi esterni, pavimentati, saranno disponibili appena ultimati solo se sicuri e indipendenti dalle operazioni ancora in corso del cantiere. Le operazioni di messa a dimora delle essenze arboree e la semina del tappeto erboso avverranno nelle condizioni climatiche e stagionali favorevoli. L'area, durante la crescita del tappeto erboso, sarà sempre delimitata.

Ricordiamo che il lotto su cui si interviene ha una superficie di 9.650 metri quadrati ed è stato oggetto delle limitazioni derivanti dal sito di interesse nazionale (comparto Milano zona Caffaro).

La bonifica è iniziata nell'estate del 2009, quando si è proceduto a uno sbancamento generale delle aree fino a una quota di un metro.

L'attuale intervento consiste nel:

· rimuovere tutta la vegetazione spontanea cresciuta nell'area di cantiere,

· rimuovere tutte le delimitazioni fisiche che separano le aree consegnate alle scuole da quelle di cantiere,

· riportare in quota le aree di cantiere con materiale misto di cava e terreno vegetale certificato,

· ricreare l'ingresso alla scuola dell'infanzia rendendola indipendente rispetto all'ingresso e agli orari della scuola primaria, realizzando un separazione fisica di tipo leggero (rete metallica) tra i due ingressi,

· migliorare l'ingresso della scuola primaria con una pavimentazione idonea anziché in ciottoli come attualmente,

· ricreare l'ingresso con viale carrabile sulla via Lunga per consentire l'accesso ai mezzi del servizio mensa,

· trasformare l'ingresso di cantiere in ingresso carraio,

· creare percorsi in calcestruzzo a perimetro del fabbricato esistente, per consentire un corretto deflusso dalle uscite di sicurezza,

· creare spazi pavimentati da utilizzarsi per la ricreazione nei periodi in cui le aree verdi non sono praticabili per il maltempo,

· riqualificare le nuove aree verdi con:

o aree ludiche per la scuola dell'infanzia, revisionando e ripristinando alcuni giochi esistenti, acquistando nuovi giochi e gazebo nell'area ovest,

o aree ludiche per la scuola primaria, facendo una manutenzione dei gazebo esistenti e acquistando tavoli e panche per attività didattiche all'esterno,

o aree a verde con piantumazioni di piante d'alto fusto (platani, aceri, bagolari) distribuite nelle aree nord-est e ovest,

o barriera verde creata con arbusti (cupressocyparis leylandii) con funzione di filtro, anche visivo, a ovest su via Lunga,

o semina di tappeto erboso per ragioni dettate da un buon radicamento, che dovrà avvenire esclusivamente nei mesi da fine settembre a fine ottobre,

· formazione di un'area orto delimitata da una rete leggera a disposizione della scuola primaria che si inserisce in un ampio progetto che coinvolge varie scuole di Brescia e Arpa.