Mostra "Berlino 1981"

Mostra "Berlino 1981"
 

Per ricordare la caduta del Muro di Berlino e la conseguente riunificazione della Germania dell’Est con quella dell’Ovest, avvenuta ufficialmente il 9 novembre 1989, il fotografo Rolando Giambelli espone, dall’8 al 15 novembre 2014 una sequenza di immagini fotografiche scattate a Berlino Ovest/Est nel 1981, lungo il famigerato “muro”, assolutamente invalicabile, pena la vita.
Le fotografie mostrano in tutta la loro cupa drammaticità diverse zone della città divisa: il Checkpoint Charlie, unico punto di passaggio sul confine tra i settori, dal 1961 nel Muro di Berlino In funzione dal 1945 al 1990, collegava il settore di occupazione sovietico (quartiere di Mitte) con quello americano (quartiere di Kreuzberg); significative sono le immagini della Friedrichstrasse, all'altezza dell'incrocio con Zimmerstraße con i Vopos (la polizia dell’Est) in vedetta all’unico passaggio per Berlino Est. Particolarmente toccanti e simbolo della divisione del Mondo sono le foto del Muro di Berlino davanti alla Porta di Brandeburgo.
Inquietanti le immagini oltre il muro sull’immensa area deserta e fangosa” che era la splendida “Potsdammer Platz” prima della Seconda Guerra Mondiale – un deserto minato costellato da filo spinato, cavi ad alta tensione, ostacoli anticarro e dalle garitte sopraelevate su quell’inferno, i Vopos armati di mitra con il colpo in canna: impossibile fuggire! Un’immagine illustra il Museo del Muro dove sono raccolte le testimonianze delle fughe dall’Est sotto, sopra e attraverso il Muro. Molto rare le fughe riuscite con i mezzi più incredibili; troppe quelle finite in tragedia sotto i colpi di mitra dei Vopos.

Sono esposte anche fotografie di Berlino dopo la caduta del muro e la successiva ricostruzione, che la rendono ora una delle più belle città del mondo.

Documenti allegati alla pagina