Via Gatti, proseguono i lavori per la riqualificazione dell'area

Via Gatti, proseguono i lavori per la riqualificazione dell'area
 

L'intervento consiste nella sistemazione dell'area di via Gatti, adibita sin dal 2003 a cantiere logistico della Metropolitana e ora - al termine di tutti i lavori - pronta per essere riconsegnata alla città.
La superficie complessiva è di circa 35.000 mq e si presenta libera da impianti e fabbricati con un piano irregolare per la presenza di cumuli di terreno.
L'amministrazione ha ritenuto quest'area idonea alla collocazione di una nuova piastra per elicotteri adiacente alla sede della Protezione Civile. L'ha ritenuta inoltre sfruttabile anche per la realizzazione di una spazio polifunzionale dotato di parcheggio da 120 posti auto.
E' prevista la realizzazione di un campo da cricket, di dimensioni  120x150 metri, orientato in  direzione Nord-Ovest/Sud-Est che potrà esser utilizzato anche per esercitazioni da parte della Protezione  Civile.
Lo stesso campo sarà  circondato da una cavea artificiale realizzata attraverso la modellazione del terreno presente in loco, creando quindi una barriera naturale sia sul lato nord, dove vi è la presenza della ferrovia, sia sul lato sud dove sorge il vicino quartiere abitato.
La piattaforma di atterraggio e decollo degli elicotteri, ubicata nelle vicinanze della sede della Protezione Civile, consentirà l'intervento in caso di incendi boschivi del Monte Maddalena e sarà costituita da una piastra di calcestruzzo armato del diametro di 17 metri, spessore di 30 cm con pendenza prossima dell'1% dal centro verso l'esterno, per l'allontanamento delle acque meteoriche.
Sarà inoltre realizzato, a ridosso del cimitero nel lato est, un parcheggio in stabilizzato con una capienza di circa 120 posti auto con dimensioni del corsello tali da consentire l'ingresso, la manovra e la sosta anche ad eventuali autobus. Il nuovo parcheggio potrà essere utilizzato sia dagli utenti del campo sportivo/polifunzionale sia dai visitatori del vicino cimitero.
I lavori sono iniziati a fine maggio e saranno terminati entro la fine di agosto.
La realizzazione degli stessi sarà effettuata dall'appaltatore ATI Metrobus e il relativo costo sarà assolto all'interno del contratto principale della Metropolitana gestito da Brescia Infrastrutture.