Persone non autosufficienti, un bando

Persone non autosufficienti, un bando
 

In seguito al programma operativo regionale in materia di gravi e gravissime disabilità, finanziato con il Fondo Nazionale Non Autosufficienze 2013, il Comune di Brescia ha introdotto alcune misure economiche di sostegno della non autosufficienza per l'anno 2014:

  1. Buoni a sostegno della spesa per l'assistenza personale necessaria a sostenere scelte di vita indipendente, destinati a:
    1.  disabili adulti in condizione di gravità
    2.  disabili adulti in condizioni gravissime beneficiari di buono Asl misura B1
    3. persone con Sla o malattia del motoneurone già beneficiarie delle misure per gravi Sla

Entro un limite massimo di spesa complessiva di Euro 165.000 (rimborsi fino a un massimo dell'80% delle spese sostenute)

  1. Buoni a sostegno di persone disabili assistite da familiari conviventi e con assistente personale (badante) assicurato per almeno 20 ore, destinati a:
    1. disabili adulti in condizione di gravità
    2. persone con SLA o malattia del motoneurone già beneficiarie delle misure per gravi SLA
    3. persone con SLA o malattia del motoneurone non in fase di dipendenza vitale (già percettori di contributo ASL)

Entro un limite massimo di spesa complessiva di Euro 50.400 (max 350 Euro/mese a persona)

 

  1. Buoni a sostegno del care giver familiare per persone disabili adulte, destinati a:
    1.  disabili adulti in condizione di gravità
    2. persone con SLA o malattia del motoneurone non in fase di dipendenza vitale (già percettori di contributo ASL)

Entro un limite massimo di spesa complessiva di Euro 76.000 (max 300 Euro/mese a persona)

 

  1. Buono a sostegno del care giver familiare per minori disabili in condizioni di gravità

Entro un limite massimo di spesa complessiva di Euro 39.000 (max 300 Euro/mese a persona)

 

  1. Buono a sostegno di anziani non autosufficienti con assistente personale (badante) assicurato per almeno 30 ore

Entro un limite massimo di spesa complessiva di Euro 208.000 (max 320/Euro/mese a persona)

Il Comune intende inoltre sostenere le persone con disabilità gravissima favorendone l'accesso ai servizi quali assistenza domiciliare e pasti a domicilio, secondo il piano di assistenza individualizzato predisposto dal Servizio Sociale e dalla ASL, ai costi previsti dalla disciplina comunale in vigore.
L'accesso ai buoni avviene tramite apposita domanda, da presentare entro lunedì 23  giugno 2014. Verranno successivamente predisposte le graduatorie relative alle varie tipologie di buoni, sulla base di criteri come reddito Isee, età, rete familiare.

Le domande vanno presentate:

 Per il buono di cui al punto 1) presso la segreteria del Settore Servizi Sociali e Politiche per la Famiglia, Piazza Repubblica 1 – Tel. 030.2978972
 

Per le altre tipologie di buono, ai centri sociali sul territorio:
Centro Sociale Nord – Via Gadola 16 – Tel. 030.2978011.12
Centro Sociale Ovest – Via Paganini 1 – Tel. 030.3732230
Centro Sociale Centro – Via della Rocca 16/a – Tel. 030.2877445-46
Centro Sociale Sud – Villaggio Ferrari 8 – Tel. 030.2427180


Con i seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 ale 12, giovedì dalle 14 alle 16

 

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi ai numeri di telefono sopra esposti.

I bandi e i modelli di domanda sono inoltre pubblicati sul sito internet, e disponibili in copia presso gli Uffici di Zona.
 Le erogazioni avverranno mensilmente o trimestralmente, a seconda della tipologia di buono. La prima erogazione comprenderà le mensilità arretrate del 2014 compatibilmente alla data di maturazione del beneficio.

Documenti allegati alla pagina