Scopo

Scopo
 

La Fondazione, che non ha fini di lucro e non distribuisce utili, persegue - nei limiti e nelle forme di legge ed in particolare in conformità a quanto previsto dal D.Lgs. 42/2004 e successive modifiche in materia e secondo gli indirizzi e le linee di politica culturale assunte dai Fondatori - in coerenza e continuità con le funzioni storiche e le specifiche missioni dei singoli musei di Brescia, le finalità di tutela, conservazione, studio e ricerca, valorizzazione, promozione, sviluppo turistico, economico e commerciale, dei beni e dei siti museali, storici e culturali; esempi possono essere, con riferimento al riconoscimento UNESCO, il complesso monastico di San Salvatore - Santa Giulia e l'area archeologica del Capitolium e il Castello di Brescia. Tali azioni dovranno svolgersi unitamente a una efficiente gestione volta ad ottimizzare le risorse e a sviluppare la necessaria rete di relazioni di supporto alla Fondazione  per la produzione della cultura con l'espresso fine di concorrere a mantenere vivo il legame fra la storia culturale della città ed il futuro della stessa come città d'arte.

Nell'ambito delle sue finalità la Fondazione anche in collaborazione con terzi, persegue - nei limiti e nelle forme di legge, in conformità a quanto previsto dal D.Lgs. 42/2004 in materia - scopi di ordine culturale e museologico, ed in particolare:
a) la conservazione, la valorizzazione, la manutenzione, il restauro, lo studio e ricerca e la gestione dei beni e dei musei di cui sia proprietaria, locatrice, comodataria o comunque posseduti anche in forma di affidamento o concessione/conferimento in uso da parte di privati e/o enti pubblici, comprendendovi attività di manutenzione ordinaria; 
b)la realizzazione di un polo turistico culturale avente quale riferimento territoriale in primis la città di Brescia ma attivando proficue relazioni con i territori limitrofi. 

Al fine di perseguire tali scopi provvede:
a)all'incremento, attraverso acquisizioni e la promozione di lasciti e donazioni, delle collezioni e delle attività connesse alla loro catalogazione;
b)alla promozione ed al sostegno di progetti di sviluppo che favoriscano la migliore fruizione da parte del pubblico dei beni culturali e delle attività museali, anche attraverso investimenti in nuovi spazi espositivi; 
c)all'organizzazione di mostre, nonché di studi, ricerche, iniziative scientifiche, attività produttive didattiche o divulgative, anche in collaborazione con il sistema scolastico ed universitario e con istituzioni culturali e di ricerca italiane e straniere;
d)all'organizzazione di eventi e attività culturali e di spettacolo, anche connessi a particolari aspetti dei beni;
e)all'organizzazione di itinerari culturali, individuati mediante la connessione fra beni culturali e ambientali diversi, anche in collaborazione con gli enti e organi competenti per il turismo;
f) all'organizzazione di eventi promozionali e ricettivi comunque finalizzati alla valorizzazione museale;
g) alla promozione a livello culturale e turistico ed al coordinamento dei musei cittadini;
h)all'organizzazione dei servizi per la realizzazione di quanto sopra esposto.
L'attività della Fondazione si svolge sulla base del documento programmatico annuale di cui all'art. 15 dello statuto della Fondazione nonché del documento programmatico-finanziario pluriennale di cui all'art. 16 dello statuto nei termini indicati negli articoli stessi.

Documenti allegati alla pagina