edilizia convenzionata

edilizia convenzionata
( art 35 NTA del PGT vigente )
I Piani Attuativi riguardanti Unità di Intervento con  un indice di utilizzazione territoriale minimo (IUTmin) tale da ammettere una slp superiore ai 7000 mq e in cui la residenza costituisce la destinazione prevalente, devono prevedere una quota minima di edilizia convenzionata pari al 30% della slp residenziale prevista nel piano attuativo; analogo obbligo è previsto per i Piani Attuativi riguardanti unità di intervento con destinazione principale diversa dalla residenza, ma nei quali la residenza, in quanto destinazione compatibile, è prevista in misura superiore a 7.000 mq di slp.
La convenzione fisserà i tipi edilizi, il taglio degli alloggi, la quota di unità immobiliari destinata alla locazione e/o cessione a prezzi convenzionati o ad edilizia economica e popolare.
L’Amministrazione Comunale provvederà a predeterminare e  periodicamente aggiornare, parametri e criteri per la determinazione dei prezzi e dei canoni.
 
Di seguito si allegano gli interventi di edilizia convenzionata in corso con i riferimenti dei relativi costruttori
 
L’elenco sarà periodicamente aggiornato con le nuove costruzioni
Brescia 03.09.2014