2 - La rete del progetto

2 - La rete del progetto
 

L'obiettivo del gruppo di lavoro è favorire la promozione dell'educazione alimentare in generale e essere strumento di prevenzione di molte patologie, conoscere e diffondere le risorse del territorio e del sistema produttivo bresciano.

Le diverse e numerose iniziative realizzate dalla rete culmineranno nella formalizzazione di aggiornati schemi alimentari scientificamente supportati che costituiranno l'archetipo della nuova e aggiornata carta dei servizi e dei menù della ristorazione scolastica e sociale cittadina.

I soggetti che hanno aderito alla proposta comunale, oltre ai Settori interni Gare ed Appalti,  Diritto allo Studio, Sport e Rapporti con l'Università, all'Area Servizi Tecnici ed al Consiglio Comunale dei Ragazzi, sono:

•Accademia di Belle Arti Santagiulia;

•A2A e A2A Ciclo Idrico;

•Ambiente Parco;

•Associazione Culturale Unterdenlinden;

•Associazione Priamo & Associazione Memorial Marilena;

•Brescia Trasporti S.p.A.;

•Conal – Divisione di IIG srl;

•Fondazione Brescia Musei;

•Fondazione Brescia Solidale;

•Fondazione Guido Piccini per i Diritti dell'Uomo onlus;

•Società Cooperativa Aesse – Ambiente Solidarietà onlus;

•Società Cooperativa Camst;

•Società Cooperativa Cir Food;

•Società Gemeaz - Elior S.p.A.;

•Università Cattolica del Sacro Cuore;

•Università degli Studi di Brescia.

 

Tutti i soggetti coinvolti metteranno a disposizione, per tutta la durata del progetto - gratuitamente e direttamente - le risorse umane, professionali, strumentali,  creative, didattiche, produttive ed economiche necessarie per la realizzazione del progetto.

Le molteplici iniziative che costituiscono il progetto "ALIMENTARSI – Impariamo mangiando" saranno attuate dall'autunno del 2014 al 31 dicembre 2015 e coinvolgeranno alcune specifiche scuole primarie, il mondo della scuola in generale e la società civile di Brescia.

 

Da maggio ad ottobre 2015 i percorsi si affiancheranno temporalmente ad Expo 2015.

 

Le scuole del territorio direttamente interessate sono le primarie Canossi, Divisione Acqui e Quasimodo, mentre le altre scuole, oltre a ricevere materiali utili all'approfondimento, saranno coinvolte e invitate a differenti conferenze e tour nella città, per comprendere meglio come il cibo e la filiera distributiva possano essere strumento significativo anche nelle dinamiche urbanistiche e di gestione del territorio.

Altre iniziative, in corso di definizione, interesseranno anche studenti delle scuole secondarie e dell'università.

 

L'Accademia di Belle Arti Santagiulia assicura la realizzazione grafica di tutto il materiale prodotto, la gestione della pagina facebook e la creazione del sito internet dedicato.

L'Università Cattolica del Sacro Cuore, tramite l'Alta Scuola per l'Ambiente, assicura un supporto pedagogico – didattico di carattere generale, collabora, nell'ambito del progetto, ad individuare metodologie didattiche formative efficaci per tutto il contesto scuola, provvede, nei limiti delle caratteristiche del progetto, alla stesura delle linee guida sulla corretta alimentazione, collabora alla stesura della "Carta dei principi dei menù scolastici" e fornisce pareri ed indicazioni di carattere prettamente pedagogico sui singoli quesiti che il Comune potrà chiedere.

L'Università degli Studi di Brescia, tramite il Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali ed il Dipartimento di Specialità Medico-Chirurgiche, Scienze Radiologiche e Sanità Pubblica – oltre alla realizzazione ed alla gestione di tre progetti specifici - fornisce un supporto scientifico di carattere generale, provvede, nei limiti delle caratteristiche del progetto, alla stesura delle linee guida sulla corretta alimentazione, collabora alla stesura della "Carta dei principi dei menù scolastici" e fornisce pareri ed indicazioni di carattere prettamente scientifico sui singoli quesiti che il Comune potrà chiedere.

 

Documenti allegati alla pagina