Tavolo Ludopatie

Tavolo Ludopatie

Nel mese di febbraio 2014 si è costituito un tavolo di lavoro congiunto pubblico privato per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno ludopatia, con lo scopo di proporre  iniziative in merito alla prevenzione,trattamento del gioco d'azzardo patologico,legalità,  volte tra l'altro:

  • a rafforzare la consapevolezza nei cittadini in ordine alla pericolosità dei giochi che consentono vincite in denaro;
  • a sostenere attività finalizzate alla promozione di interventi educativi,culturali e formativi per la prevenzione della dipendenza dal fenomeno del gioco d'azzardo patologico;
  • ad esercitare ogni possibile azione di controllo e contrasto al gioco d'azzardo patologico da parte della Polizia Locale anche in collaborazione con le Forze dell'Ordine;
  • a promuovere tutte le iniziative volte a sostenere la la Legge Regionale n.8/2013.

A tale iniziativa hanno aderito il Comune e la Questura di Brescia, gli enti pubblici che autorizzano e controllano l'uso dei cosiddetti "videopoker", comminando sanzioni in caso di irregolarità. Al tavolo partecipa anche l'Ast, l’istituzione sanitaria alla quale la legge regionale ha delegato una funzione rilevante nell’ambito della prevenzione del rischio della dipendenza dal gioco d'azzardo patologico. L'Ast​​​​​​​​​ fornisce il servizio di ascolto, assistenza e consulenza, valuta i casi, prende in carico e cura i pazienti affetti da ludopatia. Un ruolo attivo in questo tavolo è ricoperto anche da alcune realtà del terzo settore come Auser, Libera e Acli Brescia.

In allegato i verbali degli incontri: