Alleanza locale di conciliazione di Brescia

Alleanza locale di conciliazione di Brescia

​​​​PROGETTO "OLTRE LA SCUOLA N. 2" – ANNO 2019
CONTRIBUTI DI CONCILIAZIONE VITA-LAVORO PER I DIPENDENTI
DI ENTI E IMPRESE ADERENTI ALL'ALLEANZA LOCALE DI CONCILIAZIONE
scadenza presentazione domande: 31 dicembre 2019

 

IL PROGETTO

Il progetto di conciliazione "Oltre la scuola n. 2" è un'iniziativa di conciliazione vita-lavoro finanziata da ATS Brescia e promossa dall'Alleanza locale di conciliazione di Brescia, che è costituita dal Comune di Brescia (ente capofila) insieme agli Ambiti sociosanitari n. 1 Brescia, n. 3 Brescia est e n. 4 Valle Trompia.

Prevede il sostegno economico delle famiglie dei lavoratori degli enti aderenti all'Alleanza locale di conciliazione, attraverso il rimborso, parziale o totale, delle spese sostenute – nel periodo 1 gennaio – 31 dicembre 2019 – per i seguenti servizi:

  • attività estive/invernali organizzate nei periodi di chiusura delle scuole (CRE, GREST, campus sportivi, ecc.);
  • attività di pre e post scuola (tempo anticipato, tempo prolungato, doposcuola, servizio compiti);
  • centri ricreativi diurni;
  • attività sportive, musicali e culturali, frequentate almeno due volte la settimana.

    Sono quindi esclusi i seguenti servizi: rette scolastiche di qualsiasi tipo, servizi mensa e/o trasporto, servizi socioeducativi fruiti in periodi diversi da quelli coperti dal presente avviso pubblico.

    A CHI SONO RISERVATI I CONTRIBUTI

    Possono presentare domanda di contributo soltanto i lavoratori dipendenti delle imprese aderenti all'Alleanza Locale di conciliazione di Brescia in possesso dei seguenti requisiti:
  • età del figlio/a, alla data di fruizione dei servizi socioeducativi: dai 3 ai 14 anni;
  • condizione lavorativa presso l'impresa aderente all'Alleanza locale di conciliazione di Brescia, che deve sussistere per tutto il periodo per cui si beneficia del contributo, pena la cessazione del diritto a partire dal mese successivo alla perdita dello status occupazionale.

Non possono accedere alle misure economiche previste dal progetto i lavoratori del Comune di Brescia, ente capofila del progetto e responsabile della gestione delle risorse economiche disponibili, come da Linee guida in tema di conciliazione vita-lavoro di Regione Lombardia.

QUALI SONO GLI ENTI ADERENTI ALL'ALLEANZA LOCALE DI CONCILIAZIONE?
L'elenco alfabetico degli enti aderenti (ALLEGATO B) può essere consultato a fondo pagina.

L'elenco viene aggiornato periodicamente perché, in qualsiasi momento ed entro il 31 dicembre 2019, nuovi enti o imprese possono aderire all'Alleanza dando ai loro lavoratori il diritto di accedere alle misure economiche previste dal progetto.
Per eventuali informazioni sugli enti aderenti all'Alleanza è possibile rivolgersi all'indirizzo: ufficiote​​mpi@comune.brescia.it

VALORE DEL CONTRIBUTO
Il valore minimo del contributo assegnato al lavoratore sarà di € 30,00 e il massimo di € 300,00 per ciascun figlio minore di età compresa tra 3 e 14 anni, presente nel nucleo familiare.

Si ritiene opportuno precisare che il contributo massimo assegnabile di € 300,00 per ciascun figlio minore è assolutamente indipendente dal totale delle spese sostenute, pertanto è inutile produrre una pluralità di attestazioni di spesa, sarà sufficiente documentare l'importo massimo di € 300,00.

I voucher saranno assegnati sulla base di un'unica graduatoria per l'anno 2019, fino all'esaurimento delle risorse disponibili che ammontano a € 42.277,83.

Modalità di presentazione delle domande – ATTENZIONE NOVITÁ

I lavoratori devono presentare la domanda di contributo utilizzando il modello allegato A all'avviso pubblico (allegato a fondo pagina) e la "procedura domanda voucher conciliazione"  che troveranno dal 1° novembre al 31 dicembre 2019 nel portale dei servizi online del Comune di Brescia.

La procedura garantisce la sicurezza e la riservatezza della comunicazione e la sua protocollazione immediata, rilasciando una ricevuta che riporta numero identificativo e data di presentazione della domanda di contributo.

Non saranno accettate domande inviate per posta ordinaria o elettronica.

L'indirizzo internet a cui i lavoratori dovranno collegarsi per inserire l'istanza, sarà comunicato ai Referenti per la conciliazione degli enti e delle imprese aderenti all'Alleanza locale di Brescia entro il 1° novembre 2019.

La "procedura domanda voucher conciliazione" sarà disponibile soltanto nel periodo:

1° novembre 2019 - 31 dicembre 2019 (data di scadenza del presente avviso).

NOTA IMPORTANTE:
I lavoratori che intendono presentare la domanda, dovranno prima autenticarsi ai servizi online del portale del Comune di Brescia, all'indirizzo: https://portaleservizi.comune.brescia.it/#/signup seguendo le istruzioni di registrazione.
 Si consiglia di provvedere subito all'autenticazione in modo da essere operativi sul portale non appena la procedura online sarà attivata.

INSERIMENTO DELLA DOMANDA NEL PORTALE
Quando il lavoratore deciderà di inserire la domanda utilizzando la "procedura domanda voucher conciliazione", dovrà avere a disposizione i seguenti dati e documenti:

DATI OBBLIGATORI:

RELATIVI AL NUCLEO FAMILIARE DEL LAVORATORE RICHIEDENTE:
  1. Cognome e nome
  2. Codice fiscale
  3. Indirizzo
  4. Telefono
  5. Email
  6. Datore di lavoro
  7. Cognome e nome e codice fiscale del/dei figlio/i minore/i per cui si richiede il contributo (più righe a disposizione)
  8. Totale delle spese sostenute
  9. Importo del contributo richiesto
  10. Codice iban del conto corrente (intestato o cointestato al richiedente) su cui accreditare il contributo
  11. Cognome e nome del coniuge
  12. Codice fiscale del coniuge
  13. Reddito della famiglia come risultante dall'attestazione ISEE ordinaria del nucleo per l'anno 2019.

ALLEGATI OBBLIGATORI – ATTENZIONE NOVITÁ

DA INSERIRE SOLO ED ESCLUSIVAMENTE IN FORMATO PDF
  1. Modello di domanda allegato A al presente avviso, compilato in ogni sua parte (una sezione deve essere compilata anche dal datore di lavoro), firmato e scannerizzato in formato PDF
  2. Copia del documento di identità della/del lavoratrice/lavoratore richiedente
  3. Attestazione ISEE ordinaria del nucleo familiare anno 2019
  4. Unico documento di raccolta di tutti gli scontrini/ricevute/fatture delle spese sostenute (il sistema non accetta più di un documento e neppure formati alternativi come ad esempio jpg o foto dal cellulare).
  5. Copia del verbale di invalidità del figlio/i minore/i, solo nel caso in cui nella domanda si dichiari la presenza di uno o più minori disabili nel nucleo familiare (+ 2 punti in graduatoria per ciascun minore disabile presente nel nucleo)
  6. Attestazione del datore di lavoro del coniuge, solo nel caso in cui nella domanda si dichiari che entrambi i genitori sono occupati (+ 3 punti in graduatoria)
  7. Copia di un documento bancario da cui risulti il codice IBAN (anche solo della parte relativa al codice omettendo dati non necessari).

 

Le richieste di informazioni sui documenti necessari e sulla procedura di inserimento delle domande saranno evase esclusivamente per posta elettronica.

Il riferimento di contatto è l'indirizzo: ufficiotempi@comune.brescia.it.

 

COME DEVONO ESSERE GIUSTIFICATE LE SPESE SOSTENUTE?

Le spese sostenute devono essere giustificate con ricevute fiscali, scontrini parlanti (con codice fiscale del genitore che ha effettuato il pagamento e/o del minore che ha fruito del servizio) o fatture.

I servizi per i quali si richiede il contributo sociale devono essere stati pagati o fruiti nel periodo dal 1° gennaio 2019 – 31 dicembre 2019 e quindi le date di pagamento o fruizione dei servizi, devono risultare in modo esplicito dalla documentazione prodotta.

Non saranno ammesse a rimborso: ricevute con annotazioni a mano, timbro dell'ente emittente illeggibile, informazioni incomplete e/o che non consentano di contattare direttamente l'ente/impresa che ha rilasciato il documento per effettuare eventuali controlli.

 

Determinazione del punteggio e formazione della graduatoria – ATTENZIONE NOVITÁ

​Il Comune di Brescia stilerà una graduatoria unica di beneficiari del voucher per l'anno 2019, secondo il criterio ordinatorio rappresentato dal reddito ISEE del nucleo familiare e in base al punteggio assegnato alla domanda, sulla base della documentazione allegata alla stessa e delle dichiarazioni rese dal richiedente.

 

Il punteggio attribuito alla domanda sarà determinato in base alla presenza, all'interno del nucleo familiare, di una o più fra le seguenti condizioni:

  • un solo genitore + 5 punti (condizione risultante dall'attestazione ISEE)
  • entrambi i genitori occupati nel periodo in cui le spese sono documentate: + 3 punti (condizione che deve risultare dall'attestazione del datore di lavoro del coniuge da allegare alla domanda)
  • minore/i disabile/i – ai sensi dell'art. 3 della L. 104/1992 – presente/i nel nucleo familiare: + 2 punti per ogni minore disabile presente (condizione che deve risultare dal verbale di invalidità da allegare alla domanda)

    A parità di punteggio verrà data precedenza alle famiglie con reddito ISEE inferiore.
    Eventuali residui delle risorse a disposizione per l'erogazione dei voucher, saranno messi a disposizione di ATS Brescia.

    adesione all'Alleanza Locale di conciliazione di Brescia da parte di nuovi enti e imprese

    Possono aderire all'Alleanza Locale di conciliazione di Brescia, in qualsiasi momento, enti e imprese che abbiano già sottoscritto l'Accordo per la valorizzazione delle politiche territoriali di conciliazione famiglia-lavoro di ATS Brescia, con almeno una sede operativa ubicata in uno dei Comuni degli Ambiti n. 1 Brescia, n. 3 Brescia Est e n. 4 Valle Trompia.

    L'adesione può essere richiesta mediante invio all'indirizzo protocollogenerale@pec.comune.brescia.it della seguente documentazione:
  • domanda di adesione all'Alleanza sottoscritta dal legale rappresentante e redatta sulla base del modello allegato C al presente avviso (allegato a fondo pagina);
  • copia sottoscritta, con timbro e firma del legale rappresentante, dell'Accordo per la realizzazione dell'Alleanza, allegato D al presente avviso (allegato a fondo pagina);
  • copia del modello di sottoscrizione dell'Accordo per la valorizzazione delle politiche territoriali di conciliazione famiglia-lavoro di ATS Brescia;
  • copia del documento di identità del legale rappresentante dell'ente/impresa.

    La data di adesione dell'ente o impresa sarà quella della trasmissione a mezzo PEC della documentazione.

    Per informazioni in merito all'adesione è possibile contattare l'indirizzo: ufficiotempi@comune.brescia.it