Occupazioni di spazi ed aree pubbliche mediante strutture esterne ad attività commerciali

Occupazioni di spazi ed aree pubbliche mediante strutture esterne ad attività commerciali

​​​​​​​​​Per le occupazione di spazi ed aree pubbliche mediante strutture esterne ad attività commerciali od aree private soggette a pubblico passaggio e per l'installazione di strutture od arredi esterni ai pubblici esercizi, deve essere rilasciata una concessione per l'occupazione degli spazi utilizzati.

Per il rilascio della citata concessione l'occupante dovrà provvedere a presentare domanda esclusivamente in forma telematica tramite il portale SUAP di impresainungiorno.gov.it. anche contestualmente alla Scia d’inizio attività o di subingresso.
Nel caso in cui si intenda posizionare "funghi" per il riscaldamento all'esterno del pubblico esercizio, l’apposito modulo da compilare unitamente all'idonea documentazione illustrativa e/o certificativa, sulla conformità di tale installazione alle norme standard di buona tecnica vigenti, dovrà essere presentato contestualmente all’istanza telematica di richiesta di concessione o successivamente, attraverso il Portale impresa in un giorno utilizzando il procedimento “modifica occupazione”.
 
 
 
Le domande verranno esaminate in conferenza di servizi e a seguito di esito favorevole si procederà al rilascio della concessione e del relativo prospetto di pagamento.
L’occupazione di spazi ed aree pubbliche è condizionata al possesso di concessione, la cui validità è subordinata al pagamento del canone dovuto. Pertanto, ogni occupazione non risultante da atto concessorio e priva del versamento del canone dovuto è da intendersi abusivamente esercitata. (Regolamento per l’applicazione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche)

Il rilascio della concessione avverrà esclusivamente in forma digitale tramite il portale,  previo invio della ricevuta di avvenuto versamento della prima rata del COSAP che può essere effettuato con le seguenti modalità:
 
  • C/C POSTALE N.1024158717 intestato a COMUNE DI BRESCIA CANONE SPAZI RIFIUTI GIORNALIERI
  • BONIFICO BANCARIO -  IBAN  IT50X0760111200001024158717
  • ON LINE (Pagamenti P.A sul portale Impresainungiorno)

Per informazioni riguardantii pagamenti e l'emissione di MAV, rivolgersi a:
FRATERNITA' SISTEMI  Via della Presolana, 54   tel. 030/8359406-405

La concessione dovrà essere a disposizione degli enti competenti in caso di sopralluogo, pertanto entro 7 gg dal ricevimento del file sulla piattaforma Impresa in un giorno, si dovrà procedere alla stampa della concessione  ed apporre sulla stessa la marca da bollo di 16 euro (il numero della marca dovrà corrispondere a quello dichiarato in sede di istanza e riportato sulla concessione stessa)  in modo da lasciare visibile il numero prestampato dagli uffici già presente sulla concessione.

 
Si precisa che gli eventuali insoluti sono a carico dei subentranti così come il pagamento del verbale che deve essere effettuato prima della richiesta di concessione e del rilascio.
 
Per le attività artigianali con somministrazione non assistita (es. gelaterie-piadinerie-pizzerie) si precisa che la richiesta di concessione può essere solo temporanea (massimo semestrale) e limitata alla sola presenza di panchine; non sono ammesse altre tipologie di arredo (es. tavoli, sedie ecc); se i locali sono in possesso dei requisiti igienico-sanitari, come da circolare ATS, la concessione potrà essere annuale
 
Documentazione progettuale essenziale da allegare alla domanda di concessione
Al fine del conseguimento della concessione per l’occupazione di suolo mediante plateatici, gazebi e dehors, dovrà essere inviata la seguente documentazione progettuale, redatta da tecnico professionista, da allegare all'istanza presentata sul Portale impresainungiorno.gov.it:
 
1. Documentazione fotografica a colori del contesto urbano di riferimento :
- vista panoramica della via, piazza o portico interessati dall’occupazione pubblica
- prospetto dell’edificio cui appartiene l’esercizio commerciale
- vista frontale e laterale dell’area oggetto di occupazione
- dettagli sulla pavimentazione esistente e su altri eventuali elementi presenti.
 
2.Disegni di progetto contenenti:
- estratto mappa in scala 1: 500 con l’indicazione dell’area pubblica che si intende occupare;
- inquadramento urbanistico alla scala 1:1000;
- planimetria firmata da tecnico abilitato e timbrata, piante sezioni e prospetti più significativi in scala 1:100 ( in scala 1:50 esclusivamente per il centro storico )  integralmente quotate e relative all’occupazione da realizzare, con indicazione delle strade circostanti complete della larghezza della carreggiata e l’eventuale presenza di segnaletica stradale che necessita di integrazione – fermate mezzo pubblico ecc. - con indicazione ingombro occupazione, passaggi pedonali, presenza di eventuali elementi a contorno (semafori, piante, pali distribuzione, confini, piste ciclabili).
 
Si precisa che il progetto dovrà tenere conto della normativa vigente in materia di abbattimento delle barriere architettoniche nello spazio pubblico D.M. 236/89 e smi.
 
3.Documentazione fotografica di tutti i componenti di arredo – tavoli sedie, ombrelloni, pedane, coperture,  vasi ecc. – che si intendono proporre.
 
4.Breve relazione tecnica descrittiva dell’intervento con indicazione dettagliata di materiale, forma e colore degli arredi scelti.
 
5. Eventuale autorizzazione condominiale relativa all’occupazione di suolo privato ad uso pubblico.
 
6.Rendering 3D dell’allestimento proposto, e/o suo inserimento nel contesto urbano.
 
7. Elaborato grafico planimetrico in formato A4 relativo alla superficie concessa.
 
8. Planimetria del locale interno con indicazione posizionamento dei servizi igienici per le richieste di concessione annuale.

- Si sottolinea che le concessioni  annuali necessitano di adeguato numero di servizi igienici per il pubblico come previsto dalla circolare ATS e dalla normativa per l’abbattimento delle barriere architettoniche.
- Si evidenzia che oltre ai servizi igienici previsti dalla Circolare di cui sopra è sempre necessario il bagno riservato ai gestori ( dipendenti e/o titolare).
 
Per ogni eventuale delucidazione in merito agli elaborati da produrre, i tecnici di riferimento sono: Petissi Alessandra (030 2978721) e De Martino Giuseppe (030 2978717).
 
Documentazione da fornire al ritiro della domanda di concessione
- Documento/i di idoneità statica e/o collaudo statico unitamente alla dichiarazione di corretto montaggio dell’elemento strutturale di arredo proposto.
- Versamento della prima rata canone Cosap.
- Marca da bollo da €.16.
 
 SETTORE SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE
SERVIZIO SPORTELLO UNICO IMPRESE
Via Marconi, 12
Telefono 030-2978892-8876 
e-mail: Sett.SUAP@comune.brescia.it
PEC: suap.comunebrescia@legalmail.it

Orari di apertura al pubblico:
lunedì e martedì dalle 10.00 alle 12.00
mercoledì, giovedì e venerdì SOLO PREVIO APPUNTAMENTO ONLINE