Luigi Binetti

Luigi Binetti
 

Magistrato

​​Magistrato, tenne durante il fascismo un atteggiamento di opposizione e poi di distacco, opponendosi, specialmente negli anni dal 1923 al 1925, alle crescenti misure di censura contro la stampa democratica. Soprattutto nel 1924 comincia a farsi sentire in modo pesante la pressione sugli organi di informazione non allineati col regime nascente. Non mancheranno gli atti di vera e propria intimidazione e aggressione da parte degli squadristi. Come membro della commissione per la stampa Binetti contrastò in particolare le misure restrittive nei confronti del settimanale «La Voce del popolo» richieste da esponenti fascisti e disposte dal prefetto. Fu presidente di sezione della Corte di Appello. Subentrando a Giuseppe Libretti dal 10 marzo 1956 al 1961 fu anche presidente dell'Amministrazione degli Spedali Civili di Brescia. Sotto la sua presidenza fu avviato il completamento del progetto originario dell’ingegner Angelo Bordoni di realizzazione del padiglione per le malattie infettive.​

Documenti allegati alla pagina