News

News
 


MARZO 2019

SPORTELLO INFORMATIVO

AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA

 

Dal 1 aprile 2019 sarà attivo un nuovo servizio di "Sportello Informativo Agevolazioni Fiscali in Edilizia del Comune di Brescia" che offre le prime informazioni in materia fiscale con riferimento alle detrazioni (Bonus Edilizi) a cui i contribuenti possono accedere quando effettuano determinati lavori sulle abitazioni e sulle parti comuni degli edifici.

 

Orari: dal lunedì al mercoledì dalle ore 9 alle ore 12

            Il venerdì dalle ore 9 alle ore 12

 

Contatti:

Dott. Conter 030.2978500

Tecnico di turno 030.2978563


BONUS EDILIZI 2019

Per il 2019 sono in vigore le seguenti agevolazioni fiscali:


Bonus ristrutturazione

https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/aree+tematiche/casa/agevolazioni/agevolazioni+per+le+ristrutturazioni+edilizie/aree+tematiche+casa+interna+agevolazioni+per+le+ristrutturazioni+edilizie

 

Risparmio energetico (eco bonus)

https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/aree+tematiche/casa/agevolazioni/agevolazioni+risparmio+energetico

 

Bonus verde

https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/aree+tematiche/casa/agevolazioni/bonus+verde

 

Sisma Bonus

https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/aree+tematiche/casa/agevolazioni/sisma+bonus/aree+tematiche+sisma+bonus

 

Bonus mobili ed elettrodomestici

https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/aree+tematiche/casa/agevolazioni/bonus+mobili+ed+elettrodomestici

______________________________________________________________________________________

GENNAIO 2019

DISPOSIZIONI DI SERVIZIO - CHIARIMENTI

Disposizione di servizio n. 1/2018: Misure organizzative volte alla semplificazione del procedimento relativo all'attività consultiva svolta dalla Commissione Edilizia comunale: criteri per la definizione degli interventi particolarmente significativi di competenza del settore edilizia privata e del Suap, da assoggettare a parere ai sensi degli artt. 21 e 23 del Regolamento edilizio comunale.

n. 1 2018.pdf

Disposizione di servizio n. 1/2019: Valutazione della sicurezza di strutture abusive soggette a procedura di accertamento di conformità ai sensi dell'art. 36 del D.Lgs. n. 380/2001 : Chiarimenti.

n. 1 2019.pdf

Disposizione di servizio n. 2/2019: Misure organizzative volte al chiarimento delle attività e di consulenza al pubblico da svolgere in materia di edilizia privata.

n. 2 2019.pdf

______________________________________________________________________________________

Novembre 2018
                                                                                  MODULISTICA
                                                                   AVVISO
Si informa che la Regione Lombardia ha approvato l’aggiornamento dei nuovi moduli edilizi unificati e standardizzati con delibera di Giunta regionale n. XI/784 del 12/11/2018, pubblicata sul BURL n. 47 del 19/11/2018, in adeguamento alle disposizionidella normativa comunitaria, nazionale e regionale.
La nuova delibera aggiorna la modulistica edilizia precedentemente approvata (d.g.r. n. 6894 del 17 luglio 2017) e la sostituisce con moduli in formato PDF compilabile.
La presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze in materia di attività edilizia deve avvenire solamente utilizzando i moduli unici  edilizi standardizzati in fomato .pdf compitabile pubblicati sul sito di Regione Lombardia.
I nuovi moduli digitali compilabili sono organizzati in modo da mostrare all’utente solo i contenuti delle sezioni scelte durante la compilazione e non tutte le sezioni. In questo modo si rende più semplice la compilazione dei moduli semplificando così la procedura amministrativa nel suo complesso.
Sul sito del Comune di Brescia, nella pagina della modulistica
http://www.comune.brescia.it/servizi/casa/SUE/Pagine/Modulistica.aspx è presente il collegamento alla pagina di Regione Lombardia: Il link alla pagina del portale di Regione Lombardia
http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioServizio/servizi-e-informazioni/enti-e-operatori/territorio/moduli-edilizi-unificati
da cui devono essere scaricati i moduli edilizi unificati in formato .pdf compilabile

____________________________________________________________________________

INFORMATIVA RELATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI PER LE PROCEDURE EDILIZIE

Prima che Lei ci fornisca i dati personali che La riguardano, in armonia con quanto previsto dal
Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali n. 2016/679, dal D.lgs. 30 giugno 2003,
n. 196 c.d. Codice Privacy e dal D.lgs 10 agosto 2018, n. 101, il cui obiettivo è quello di proteggere i diritti e le libertà fondamentali delle persone fisiche, in particolare il diritto alla protezione dei dati personali, è necessario che Lei prenda visione di una serie di informazioniche La possono aiutare a comprendere le motivazioni per le quali verranno trattati i Suoi dati personali, quali sono i Suoi diritti e come li potrà esercitare.
1. Finalità del trattamento dei dati personali
I Suoi dati personali sono trattati al fine della gestione delle attività edilizie e dei titoli abilitativi
come definite nel DPR 380 del 2001, ai sensi dell'articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124.
2. Modalità del trattamento dei dati
I dati sono trattati con l’ausilio di mezzi elettronici o, comunque, automatizzati e trasmessi
attraverso reti telematiche. I medesimi dati possono essere trattati anche su carta, senza
l’ausilio di mezzi elettronici.
Il Titolare adotta misure tecniche e organizzative adeguate a garantire un livello di sicurezza
idoneo rispetto alla tipologia di dati trattati.
3. Profilazione
Non vengono adottati processi decisionali esclusivamente automatizzati (e pertanto senza
intervento umano) che comportino l’adozione di decisioni sulle persone, nemmeno la
profilazione, fatto salvo l’utilizzo dei cookies come specificato all’interno del sito internet del
Comune.
4. Titolare del Trattamento
Titolare del trattamento dei Suoi dati è il Comune di Brescia con sede in Piazza Loggia n.1.
5. Responsabile della Protezione dei Dati (RPD)
Il Responsabile della Protezione dei dati (RPD) è contattabile al seguente indirizzo mail
RPD@comune.brescia.it
6. Facoltatività e obbligatorietà del consenso
I dati personali sono trattati per le finalità istituzionali assegnate al Comune ed il trattamento è
necessario per l'esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all'esercizio di
pubblici poteri; gli uffici acquisiscono unicamente i dati obbligatori per l’avvio e la
conclusione dei procedimenti amministrativi.
7. Comunicazione e diffusione dei dati personali
La comunicazione dei dati a terzi soggetti pubblici o privati avviene sulla base di norme di
legge o di regolamenti, e comunque al fine di poter erogare i servizi istituzionali e di poter
avviare e concludere i procedimenti amministrativi previsti dalla normativa.
La pubblicazione dei dati personali avviene nei casi e con i limiti previsti dalla vigente
normativa.
I destinatari dei Suoi dati personali sono stati adeguatamente istruiti per poter trattare i Suoi dati
personali, e assicurano il medesimo livello di sicurezza offerto dal Titolare.
8. Trasferimento dati all'estero
Non sono previsti trasferimenti di dati all’estero.
9. Tempi di conservazione dei dati
I dati vengono conservati per la durata prevista dalla vigente normativa in materia di
conservazione dati/documenti cartacei/digitali della pubblica amministrazione.
10. Diritti dell'interessato
Lei potrà esercitare i diritti di cui agli artt. da 15 a 22 del Regolamento UE 679/2016, ove
applicabili, con particolare riferimento all’art.13 comma 2 lettera B) che prevede il diritto di
accesso ai dati personali, la rettifica, la cancellazione, la limitazione del trattamento,
l’opposizione e la portabilità dei dati.
Le richieste per l’esercizio dei Suoi diritti, dovranno essere inviate all’indirizzo di posta elettronica
sportelloedilizia@comune.brescia.it oppure a mezzo posta raccomandata al Settore Sportello
unico dell’edilizia ed attività produttive Via Marconi n. 12 - 25128 Brescia
Lei ha, inoltre, diritto di proporre reclamo ad un’Autorità di Controllo.

_____________________________________________________________________

Nuovi orari del tecnico di turno

(in vigore dall'1 novembre 2017)

Per informazioni su tutti gli ambiti della città (ad esclusione del nucleo storico principale e dei nuclei storici minori)

Dal lunedì al mercoledì

Ore 9.00 – 12.15


Per informazioni sul nucleo storico principale e sui nuclei storici minori.

Venerdì

Ore 9.00 – 12.15

Chiuso il giovedì

____________________________________________________________________________

E' stata pubblicata la Modulistica unificata approvata da Regione Lombardia con la DGR X/6894 del 17 luglio 2017, contenente gli aggiornamenti regionali della modulistica nazionale approvata dalle Conferenze Unificate Governo, Regioni ed Enti Locali del 4 maggio 2017 e del 6 luglio 2017.

I modelli sono stati pubblicati alla seguente pagina http://www.comune.brescia.it/servizi/casa/SUE/Pagine/Modulistica.aspx

____________________________________________________________________________

                                                         AVVISO  - MODIFICA ORARIO

 

SI COMUNICA CHE DAL GIORNO 26 GIUGNO 2017 IL SETTORE SPORTELLO EDILIZIA NON EFFETTUERA' L'APERTURA POMERIDIANA AL PUBBLICO AD ECCEZIONE DELL'UFFICIO IDONEITA' ALLOGGIATIVE.

GLI UFFICI SARANNO PERTANTO APERTI NELLE MATTINE DAL LUNEDI' AL VENERDI' DALLE ORE 9,00 ALLE ORE 12,15.

CHIUSI TUTTI I POMERIGGI.

____________________________________________________________________________

NUOVA MODULISTICA EDILIZIA

La modulistica per i titoli edilizi è stata adeguata alle novità introdotte dai decreti legislativi n. 126 e 222 del 2016.

Il D. Lgs 222/2016 impone l'obbligo ai Comuni di pubblicare sul loro sito istituzionale tali moduli unificati e standardizzati entro il 30 giugno 2017.

I nuovi moduli edilizi unificati e standardizzati, approvati il 4 maggio 2017 in Conferenza Unificata con Accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti Locali, sono i seguenti:

  • Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA)
  • Segnalazione Certificata di Inizio Attività (B1 SCIA)
  • Segnalazione Certificata di Inizio Attività (B2 SCIA) Alternativa al Permesso di Costruire
  • Comunicazione di Inizio Lavori (CIL)
  • Soggetti Coinvolti (allegato comune ai moduli CILA, SCIA e CIL)
  • Comunicazione di Fine Lavori
  • Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) per l'Agibilità

Si comunica che il modulo del permesso di costruire verrà adeguato con successivo accordo; al momento resta vigente il modulo regionale, approvato con delibera n. 5909 del 28 novembre 2016 e già pubblicato sul sito istituzionale del Comune.

Dal 01 luglio 2017 per la presentazione delle singole pratiche, dovrà essere utilizzata la modulistica standardizzata e pertanto:

- non sarà più possibile utilizzare la DIA, che viene sostituita dagli altri istituti confermati dalla normativa nazionale;

- non sarà più possibile utilizzare la dichiarazione di agibilità per gli immobili non residenziali che viene sostituita dalla Scia per l'agibilità;

- non sarà più possibile utilizzare l'attestazione di agibilità – legge del fare per gli immobili residenziali che viene sostituita dalla Scia per l'agibilità;

_______________________________________________________________________________________

NUOVA PROCEDURA AUTORIZZATORIA PAESAGGISTICA SEMPLIFICATA:

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n.68 del 22-3-2017) il Decreto del presidente della Repubblica n.31 del 13 febbraio 2017, recante:

Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata

 

Il provvedimento entra in vigore il 6 aprile 2017.

 

Il regolamento, proposto dal Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, individua gli interventi sottoposti ad autorizzazione paesaggistica semplificata e quelli esclusi, ai sensi dell’art. 12 del dl 83/2014 (decreto cultura).

L’approvazione del dpr introduce modifiche in termini di semplificazione alla normativa vigente in materia di autorizzazione paesaggistica, abrogando il dpr 139/2010.

Nel nuovo regolamento sono previste una serie di semplificazioni per il rinnovo delle autorizzazioni e per le nuove procedure sia dal punto di vista documentale sia nell’iter procedurale.

Negli allegati A e B del dpr approvato sono stati individuati 31 interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica e 42 soggetti ad autorizzazione paesaggistica semplificata, in quanto considerati di lieve impatto.

____________________________________________________________________________

AGIBILITA’

NOVITA’ NORMATIVE

L’art.3 del decreto legislativo 25.11.2016 n.222, ha abrogato l’art. 25 del Dpr.380/2001 che regolava il Procedimento di rilascio del certificato di agibilità e il procedimento di dichiarazione di agibilità.

Lo stesso articolo ha inoltre sostituito l’art.24 introducendo la Scia, ovvero la segnalazione certificata ai fini dell’agibilità.

Il decreto ha disposto che le Regioni e gli enti locali si adeguino alle nuove disposizioni entro il 30.06.2017.

Si attendono inoltre indicazioni a livello regionale per quanto riguarda le attestazioni di agibilità per gli immobili a destinazione non residenziale.

Pertanto nell’attesa della definizione dei nuovi modelli Scia–agibilità e stante l’impossibilità a rilasciare i certificati di agibilità, verranno accettate le sole dichiarazioni e le attestazioni di agibilità come da modelli in uso E 058 – E 059 disponibili sul sito del Comune di Brescia  (http://www.comune.brescia.it/servizi/casa/SUE/Pagine/Modulistica.aspx )

_______________________________________________________________________________________

NOTA INFORMATIVA

ISPEZIONI SU IMPIANTI TERMICI ANNO 2016-2017

Il Comune di Brescia, in attuazione dell'art. 31 Legge 10/91 e della D.G.R. X / 3965/15, ha avviato i controlli delle caldaie presso le abitazioni private per garantirne:

- il funzionamento ottimale con conseguente risparmio di energia e contenimento dei costi per il riscaldamento;

- il minor inquinamento dell'aria;

- la maggiore sicurezza.

La campagna di controlli per la stagione termica 2016 / 2017 è stata avviata con l'individuazione di professionisti esterni incaricati di effettuare le ispezioni sugli impianti termici privati.

Pertanto alcuni cittadini riceveranno una lettera che li informerà della data e dell'ora in cui è fissato l'appuntamento per il controllo dell'impianto e del nominativo dell'ispettore che si presenterà munito di tesserino di riconoscimento.

Al fine di rendere più facile lo svolgimento della verifica, si chiede di tenere a disposizione del Verificatore incaricato la Dichiarazione di Conformità dell'impianto rilasciata dalla ditta installatrice, il Libretto d'uso e manutenzione della caldaia; il Libretto di impianto con i relativi Rapporti di Controllo Tecnico compilati dal manutentore di fiducia; i dati catastali dell'immobile e dell'APE (attestato di prestazione energetica) qualora presente.

L'appuntamento potrà subire uno spostamento temporale di un'ora a decorrere dall'orario fissato e in ogni caso il cittadino può contattare telefonicamente il verificatore per concordare un nuovo appuntamento in caso di impossibilità a presenziare nella data o nell'orario comunicato.

Si ricorda che nulla è dovuto al Verificatore al momento del controllo e si precisa che il controllo effettuato dall'Ispettore non può sostituire in nessun modo quello effettuato dal manutentore di fiducia.

Si invitano pertanto i cittadini a far controllare il proprio impianto termico da un tecnico manutentore abilitato ai sensi del D.M. 37/2008 (ex L. 46/90) qualora il predetto adempimento non sia stato effettuato.

Si ricorda infine che anche gli "scambiatori" del teleriscaldamento sono considerati impianti termici a tutti gli effetti che pertanto devono essere sottoposti a manutenzione e ispezione ai sensi della normativa vigente.

Il nostro Ufficio Impianti Termici rimane a disposizione per informazioni dalle 9.00 alle 12.15 dal Lunedì al Venerdì ed inoltre il Lunedì e il Mercoledì dalle 14.00 alle 15,45 - tel. 030.2978584.

_______________________________________________________________________________________

NUOVE TARIFFE ONERI

E' stata pubblicata in data 26.04.2016 la deliberazione del Consiglio Comunale n. 205 del 22.12.2015 inerente all'adeguamento del contributo di costruzione previsto dall'art. 43 della L.R. 12/2005 e s.m.i., con le relative riduzioni e aggiornamenti, nonchè la circolare interpretativa del 14.04.2016 riguardante l'applicazione della deliberazione stessa.

http://www.comune.brescia.it/servizi/casa/SUE/Pagine/tariffe-contributo-di-costruzione.aspx

__________________________________________________

NUOVI MODELLI UNIFICATI IN VIGORE DA

LUNEDI  16 FEBBRAIO 2015 “MODELLI CIL E CILA


E’ stato sottoscritto dalla Conferenza unificata l’accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali concernente l'adozione di modelli unificati e standardizzati per la presentazione della comunicazione di inizio lavori (CIL) e della comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) per gli interventi di edilizia libera.
Con l’accordo, viene data attuazione alle semplificazioni del decreto "Sblocca Italia" e le Regioni ed i Comuni dovranno adeguarsi entro 60 giorni, entro il 16 febbraio 2015.
I due nuovi modelli sono il frutto della collaborazione tra Governo, Conferenza dei presidenti delle Regioni, ANCI e coinvolgimento delle associazioni del mondo imprenditoriali e degli ordini professionali.
A far data dal 16 febbraio 2015 non dovranno più essere depositate le comunicazioni per la manutenzione ordinaria (rimane comunque in vigore l’obbligo di comunicazione alla Soprintendenza per gli immobili soggetti a vincolo monumentale) e tutti gli interventi di cui all’art 6, comma 1 del Dpr n. 380/01;

 

CIL

COMUNICAZIONE INZIO LAVORI - NO MANUTENZIONE STRAORDINARIA - ALTRI INTERVENTI EX ART. 6 commi b, c, d, e, DEL D.P.R. 380/01

MODELLO E055 DA UTILIZZARE A FAR DATA DAL 16 Febbraio 2015 

Nel caso di opere temporanee da rimuovere entro 90 giorni, di installazione di pannelli solari o fotovoltaici, di pavimentazione e di finitura degli spazi esterni degli edifici, di aree ludiche senza fini di lucro e degli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici e di installazione di singoli generatori eolici con altezza non superiore a 1,5 metri e diametro non superiore a 1 metro non occorrerà nemmeno l’asseverazione e basterà utilizzare il modello CIL (Comunicazione inizio lavori).

 

CILA

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA PER ALCUNI INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA - ART. 6 commi a)  ed e-bis) dpr 380/01

 

MODELLO E056 DA UTILIZZARE A FAR DATA DAL 16 Febbraio 2015 

 

Per gli interventi edilizi di manutenzione straordinaria che non riguardano le parti strutturali degli edifici (compresi l'apertura di porte e lo spostamento di pareti interne, gli accorpamenti e i frazionamenti) sarà sufficiente il nuovo modello CILA (Comunicazione inizio lavori asseverata) che è, in pratica, una semplice comunicazione che può essere compilata in pochi minuti dall'interessato e asseverata da un professionista.

____________________________________________________________________________

20.10.2014    Modulo agibilità legge del fare 

 Il Decreto Legge n. 69 del 21.06.2013  (convertito nella Legge n. 98 del 9.08.2013) prevede la possibilità di attestare l'agibilità, prerogativa  finora riservata  esclusivamente agli interventi  di competenza dello Sportello Unico Attività Produttive e quindi di attività non residenziali. 
A seguito del deposito l'agibilità è immediatamente attestata, quindi senza la necessità di dover attendere il termine di 30 o 60 giorni (a seconda se con parere ASL o autocertificazione per i requisiti igienico sanitari).

La verifica dei requisiti di agibilità viene demandata agli eventuali e successivi controlli.
Possono essere autocertificate anche le agibilità parziali

Il modello da utilizzare è: E059   


 

 

17 -02 - 2014   Terre e rocce da scavo 

L'art.41 bis del Decreto del Fare (di cui si riporta sotto la parte di interesse) ha modificato la normativa del DM 161/12 rendendo obbligatoria la richiesta del Piano di Utilizzo SOLO per interventi assoggettati a VIA o VAS. Per tutti gli altri interventi edilizi, nel caso di riutilizzo delle terre e rocce da scavo, la richiesta del Piano di Utilizzo è sostituita da una dichiarazione in cui si attestano le condizioni di legge, che deve essere presentata direttamente all'ARPA.

Art. 41bis ........... 2.

Il proponente o il produttore attesta il rispetto delle condizioni di cui al comma 1 tramite dichiarazione resa all'Agenzia regionale per la protezione ambinetale ai sensi e per gli effetti del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, precisando le quantità destinate all'utilizzo, il sito di deposito e i tempi previsti per l'utilizzo, che non possono comunque superare un anno dalla data di produzione, salvo il caso in cui l'opera nella quale il materiale è destinato ad essere utilizzato preveda un termine di esecuzione superiore. Le attività di scavo e di utilizzo devono essere autorizzate in conformità alla vigente disciplina urbanistica e igienico-sanitaria.

 

31-10-2013

Avviso di pubblicazione

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 152/97313 del 28.10.2013

"ADOZIONE DI MODIFICHE AL REGOLAMENTO EDILIZIO RELATIVAMENTE ALLE COMPETENZE, ALLA COMPOSIZIONE E AL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE EDILIZIA E AGLI INTERVENTI E ALLE PRESCRIZIONI PER I CANTIERI"

IL RESPONSABILE DEL SETTORE SPORTELLO DELL'EDILIZIA

 PREMESSO:

-         che con deliberazione del Consiglio Comunale n. 152/97313 P.G. del 28.10.2013 sono state adottate le modifiche al Regolamento Edilizio relativamente alle competenze, alla composizione e al funzionamento della commissione edilizia e agli interventi e alle prescrizioni per i cantieri;

-         che ai sensi dell'art. 14 commi 2, 3, 4 della L.R. n. 12 dell'11.03.2005 la deliberazione di adozione, unitamente a tutti gli elaborati, è depositata per quindici giorni consecutivi nella segreteria comunale e nel sito informatico del comune in modo che chiunque possa avere la facoltà di prendere visione degli atti depositati e possa presentare osservazioni;

COMUNICA

Il deposito della deliberazione citata di adozione di modifiche al Regolamento Edilizio relativamente alle competenze, alla composizione e al funzionamento della commissione edilizia e agli interventi e alle prescrizioni per i cantieri, presso il Settore Sportello dell'Edilizia e presso la Segreteria Comunale

 INFORMA

Che lo stesso provvedimento è pubblicato nel sito del Comune di Brescia

INFORMA ALTRESI'

Che chiunque ha facoltà di prendere visione degli atti depositati e, entro 15 giorni decorrenti dalla scadenza del termine per il deposito, può presentare osservazioni.

 

 

26-06-2013

Aumento imposta di bollo


Dal 26 giugno 2013, per effetto dell'art. 7 bis, comma 3, del  DL 26.4.2013 n. 43 convertito in Legge 24.6.2013 n. 71 (G.U. n. 147 del 25.6.2013), l'imposta di bollo prevista nelle misure di € 1,81 e di € 14,62 è aumentata, rispettivamente, ad € 2 ed € 16.

I suddetti aumenti sono generalizzati a tutte le fattispecie tassate nelle precedenti misure e si applicano a tutti i presupposti applicativi sorti dal 26-06-2013 (istanze, autorizzazioni, rilascio di permessi di costruire, copie conformi all'originale, ecc)

Restano invariate le esenzioni ed agevolazioni previste dal DPR 642/72 e norme collegate.

 

 

24-01-2013

Avviso di pubblicazione

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 187/27219 DEL 30.11.2012 "ADOZIONE DI MODIFICHE DEL REGOLAMENTO EDILIZIO – TITOLO V - RELATIVAMENTE ALLA COMMISSIONE PER IL PAESAGGIO"

IL RESPONSABILE DEL SETTORE SPORTELLO UNICO DELL'EDILIZIA

Premesso:

  • che con deliberazione del Consiglio Comunale n. 187/27219 P.G. del
    30.11.2012 sono state adottate le modifiche al Regolamento Edilizio – titolo V – relativamente alla commissione per il paesaggio;
  • che ai sensi dell'art. 14 commi 2, 3, 4 della L.R. n. 12 dell'11.03.2005 la deliberazione di adozione, unitamente a tutti gli elaborati, è depositata per quindici giorni consecutivi nella segreteria comunale e nel sito informatico del Comune in modo che chiunque possa avere la facoltà di prendere visione degli atti depositati e possa presentare osservazioni;

COMUNICA

Il deposito della deliberazione citata di ADOZIONE DI MODIFICHE DEL REGOLAMENTO EDILIZIO – TITOLO V - RELATIVAMENTE ALLA
COMMISSIONE PER IL PAESAGGIO presso il Settore Sportello Unico
dell'Edilizia e presso la Segreteria Comunale

INFORMA

Che lo stesso provvedimento è pubblicato nel sito del Comune di Brescia

INFORMA ALTRESI'

Che chiunque ha facoltà di prendere visione degli atti depositati e, entro 15 giorni decorrenti dalla scadenza del termine per il deposito, può presentare osservazioni.

Il Responsabile del Settore
Sportello Unico dell'Edilizia
Arch. Franco Claretti

 

 

 10-01-2013

Presentazione telematica CEL e PAS

A  seguito della comunicazione trasmessaci dalla Regione Lombardia in data 14 dicembre 2012, si comunica che dal 10 dicembre 2012, sul territorio della regione Lombardia, la presentazione e la gestione della Comunicazione di inizio lavori per attività edilizia libera (CEL) e dell'istanza di procedura abilitativa semplificata (PAS) per la costruzione, installazione ed esercizio di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da Fonti Energetiche Rinnovabili (FER), deve avvenire esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma MUTA-Modello Unico Trasmissione Atti, all'indirizzo internet:

http://www.muta.servizirl.it

Pertanto non sarà più possibile utilizzare modalità diverse da quella indicata per la denuncia di installazione degli impianti fotovoltaici di qualsiasi potenza.

 

  

30-10-2012

Regolamento recante la disciplina dell'utilizzazione delle terre e rocce da scavo

Sulla Gazzetta ufficiale n. 221 del 21 settembre 2012 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare 10 agosto 2012, n. 161 recante "Regolamento recante la disciplina dell'utilizzazione delle terre e rocce da scavo"
Con il decreto ministeriale, oggetto della presente notizia, viene stabilito il fondamentale principio che il materiale da scavo è un sottoprodotto se sono rispettate le seguenti quattro condizioni:

  • il materiale da scavo deve essere generato durante la realizzazione dell'opera;
  • il materiale da scavo deve essere riusato nell'esecuzione della stessa o di un'altra opera;
  • il materiale da scavo deve essere idoneo ad essere utilizzato direttamente;
  • il materiale da scavo deve soddisfare i requisiti di qualità ambientale.

Ricordiamo che la nozione di sottoprodotto è antitetica a quella di rifiuto e genera la possibilità che il materiale possa essere riutilizzare nell'ambito del cantiere senza doverlo trattare come uno scarto.
Di notevole importanza l'articolo 5 del decreto che tratta il piano di utilizzo che deve essere presentato all'Autorità competente almeno 90 giorni prima dell'inizio dei lavori per la realizzazione dell'opera (il modello è allegato al decreto stesso).
In conformità a quanto disposto all'articolo 4 del decreto, conformemente a quanto previsto dai piani di utilizzo, il materiale da scavo potrà essere riutilizzato nel corso dell'esecuzione della stessa opera, nel quale è stato generato, o di un'opera diversa, per la realizzazione di reinterri, riempimenti, rimodellazioni, rilevati, ripascimenti, interventi a mare, miglioramenti fondiari o viari oppure altre forme di ripristini e miglioramenti ambientali. Il piano ha una durata limitata ed una volta scaduto viene meno la qualifica di sottoprodotto del materiale da scavo con conseguente obbligo di gestire il materiale come rifiuto e quindi di smaltirlo. Tale effetto si produce anche nel caso di violazione degli obblighi assunti dall'impresa nel piano"

Decreto del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare 10 agosto 2012 n. 161

 

  

21-12-2011

COMPETENZE DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE IN MATERIA DI ANNUNCI COMMERCIALI PER LA VENDITA E LOCAZIONE DI IMMOBILI

In data 24/11/2011 la Giunta regionale (deliberazione IX/2555) ha sancito l'obbligo di dichiarare la classe energetica e l'indice di prestazione energetica relativi alla climatizzazione invernale o al riscaldamento dell'intero edificio o della singola unità abitativa in tutti gli annunci commerciali finalizzati alla relativa vendita o locazione.
L'obbligo è esteso a tutti gli annunci pubblicati su giornali, manifesti, volantini, siti web, trasmessi alla radio o alla televisione per conto di qualsiasi soggetto (persona fisica, società, cooperativa, associazione, fondazione, ente pubblico o privato, etc.) al fine di porre in vendita o in locazione una o più unità immobiliari, o interi edifici, a prescindere dalla destinazione d'uso ex DPR n. 412/93

OBBLIGHI PER I CARTELLI VENDESI/AFFITTASI GIA' ESPOSTI PRIMA DEL 1.1.2012
Con riferimento ai cartelli vendesi / affittasi, il titolare dell'annuncio che ha disposto la loro affissione prima dell'1.1.2012, al fine di non incorrere nella sanzione prevista dalla l.r. 24/2006, deve trasmettere un'autodichiarazione ex articolo 47 del dpr n. 445/2000 al comune in cui è situato l'immobile, indicando il numero e il luogo esatto in cui sono affissi i cartelli in questione. Tale autodichiarazione deve essere trasmessa entro il 31.12.2011 con raccomandata A/R o posta certificata. Copia della stessa deve essere conservata dallo stesso titolare dell'annuncio.

SONO PREVISTE SANZIONI AMMINISTRATIVE

Documenti di dettaglio:
 Attività di vigilanza in materia di annunci commerciali per la vendita e locazione di immobili  
Dichiarazione ex art 47 DPR 445/2000

 

 

 29-08-2011

Approvazione del nuovo modello di Attestato di Certificazione Energetica degli edifici

In data 31 Maggio 2011 è stato approvato con Deliberazione N° IX/1811 il nuovo modello di Attestato di Certificazione Energetica degli edifici, in ottemperanza a quanto previsto all'Art. 17 comma 1 lettera f) della L.R. 3/2001: "A decorrere dal 1° settembre 2011, l'ACE acquista efficacia con l'inserimento, nel sistema informativo regionale di cui all'articolo 9, comma 3 bis, del file di interscambio dati, i cui contenuti sono di responsabilità del soggetto certificatore che lo ha asseverato."

Le principali modifiche rispetto al modello di ACE ad oggi valido riguardano:

  • eliminazione nel box "Accettazione del Comune" del timbro per accettazione del Comune e del relativo logo presente nella prima pagina dell'ACE;
  • sostituzione della dicitura "Numero di protocollo" con "Codice identificativo";
  • inserimento del Comune Catastale, dato fondamentale per identificare un immobile presso il Catasto e non sempre coincidente con il Comune Amministrativo;
  • inserimento della dicitura "Installazione/sostituzione VMC" nel box riguardante i possibili interventi migliorativi del sistema edificio impianto termico.

Il modello entrerà in vigore a partire dal 1° settembre p.v.. Fino a tale data sarà valido l'ACE predisposto secondo il modello riportato nell'allegato C alla DGR 8745.
A far data dal 01.09.11 i Comuni non potranno più rilasciare originali di ACE.
 
A partire dal 01.09.11, l'acquisizione tramite il catasto energetico di ACE il cui file di interscambio dati sia stato in esso inserito prima del 01.09.11 non avrà nessun valore giuridico; pertanto nel caso sia necessario, al fine di ottemperare agli obblighi di legge, acquisire un ACE inserito prima di tale data, occorrerà fare una copia conforme dell'originale recante il timbro per accettazione da parte del Comune territorialmente competente apposto prima del 01.09.2011.

 

 

09-05-2011

Comunicazione di Eseguita Attività

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato la Legge 21 febbraio 2011, n. 3, "Interventi normativi per l'attuazione della programmazione regionale e di modifica e integrazione di disposizioni legislative – Collegato ordinamentale 2011" alla Legge Finanziaria Regionale, pubblicata sul B.U.R.L., supplemento ordinario n. 8 del 25 febbraio 2011.
Alcune modifiche riguardano la Legge Urbanistica L.R. 12/2005, "Legge per il governo del territorio",  che stabiliscono fra l'altro l'introduzione di una nuova procedura per la comunicazione di modifiche in corso d'opera che non alterino indici urbanistici, volumetrie, destinazioni d'uso, categoria edilizia, sagoma dell'edificio, prescrizioni eventuali già contenute nel permesso di costruire assentito. Ciò al fine di non interrompere le lavorazioni per la presentazione di detta Variante in corso d'opera. Sarà dunque possibile presentare Comunicazione di Eseguita Attività presentata prima della dichiarazione di ultimazione dei lavori (nuovo comma 2 art. 41) attraverso il nuovo ">modulo E057 disponibile in internet sul sito dello Sportello Unico dell'Edilizia

 

 

01-03-2011

Aggiornamento diritti di segreteria

Dal 1° marzo 2011 sono in vigore i nuovi diritti di segreteria aggiornati con Delibera G.C. n. 89 dell'11-02-2011: "Diritti di segreteria, di ricerca e misura con riferimento ad atti in materia di edilizia privata ed urbanistica."

 

 

02-12-2010

"SCIA, titoli abilitativi e iter autorizzativi"

Pubblicazione degli atti del convegno tenutosi il giorno 2/12/2010 presso il Centro Pastorale Paolo VI dall'Arch. Franco Claretti

 

 24-09-2010

Autorizzazioni paesaggistiche semplificate

Il 10 settembre 2010 è entrato in vigore il D.P.R. 09/07/2010, n. 139, pubblicato sulla G.U. n. 199 del 26/08/2010, recante un regolamento che semplifica le procedure previste per il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica.
Il provvedimento è emanato in base all'art. 146, comma 9, del D. Lgs. 42/2004, il quale prevede appunto che con regolamento siano stabilite procedure semplificate per il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica per gli interventi ritenuti di lieve entità che sono tassativamente elencati nell'Allegato I al D.P.R. in oggetto. 
 

 

 24-08-2010

Comunicazione telematica ISTAT

Dal 1 settembre 2010 è attivo il nuovo servizio TELEMATICO per la rilevazione statistica dei permessi di costruire e delle denuncie di inizio attività (Mod ISTAT), richiesto ai sensi dell'Art. 7 del  D.Lgs. 322 del 06/09/1989. Devono compilare il modello di rilevazione tutti i richiedenti di un permesso di costruire e i titolari di DIA per nuovi fabbricati o per ampliamenti di volume di fabbricati preesistenti.
La compilazione on-line avviene al sito " target="_blank">https://indata.istat.it/pdc, ci si deve prima registrare mediante la funzione "REGISTRAZIONE" avendo cura di conservare il codice utente e la password iniziale. Per replicare gli accessi con la funzione "MODELLO" si dovrà utilizzare il codice utente e la password personale. Una dettagliata "Guida alla procedura telematica" è consultabile tramite la funzione "ISTRUZIONI". Per l'utilizzo della procedura telematica è necessario avere un indirizzo e-mail. Al termine della compilazione del modello di rilevazione è indispensabile annotare il numero identificativo (apposto in alto a destra di ciascuna pagina e automaticamente inviato all'utente per posta elettronica), stampare la mail di ricevuta e consegnarla presso il Comune – Settore Sportello Unico dell'Edilizia – Ufficio Ritiro Provvedimenti (Via Marconi, n°12 – piano terra – stanza n°5) al momento del ritiro del Permesso di Costruire.

 

 

 22-06-2010

Attività edilizia libera

Per eseguire un intervento di manutenzione straordinaria, aprire una porta interna, spostare una parete in casa, sarà sufficiente inviare al Comune una Comunicazione corredata di relazione tecnica e progetto, prima di aprire il cantiere; non sarà più necessario aspettare 30 giorni prima di iniziare i lavori. È una delle semplificazioni che l'articolo 6 del Testo Unico dell'Edilizia (Dpr 380/2001) relativo alle attività di edilizia libera.

"Per i dettagli consultare questo link

 

 

20-01-2010

Nuova procedura autorizzazioni paesaggistiche

Dal 1° gennaio 2010 sono entrate in vigore le nuove procedure paesaggistiche stabilite dall'art. 146 del D.Lgs. 42/2004 "Codice dei beni Culturali e del Paesaggio", non essendo stato prorogato il regime transitorio previsto dall'art. 159 del Codice. Tali nuove procedure si applicano anche ai procedimenti di rilascio dell'autorizzazione paesaggistica che alla data del 31/12/2009 non sono stati ancora conclusi con l'emanazione della relativa autorizzazione o approvazione (art. 159, comma 1 del D. Lgs. 42/2004)

 

 

15-01-2010

Nuovi modelli ISTAT relativi all'indagine mensile in materia di edilizia

Si informa che a partire dall'anno 2010 sono in vigore i nuovi modelli ISTAT relativi all'indagine mensile in materia di edilizia.
Devono compilare il modello di rilevazione tutti i richiedenti un permesso di costruire, i titolari di DIA per nuovi fabbricati o per ampliamenti di volume di fabbricati preesistenti, nonché le pubbliche amministrazioni per le quali è stato approvato il progetto per fabbricati o ampliamenti destinati a edilizia pubblica ai sensi dell'art. 7 del DPR 380/2001.
I modelli sono disponibili a questo indirizzo Internet: ">https://indata.istat.it/edilizia/

 

 

27-10-2009

D.I.A. – Obbligo della comunicazione inizio lavori

Anche per la D.I.A. è obbligatorio presentare la comunicazione di inizio lavori  ed alla stessa dovrà essere allegata copia dalla notifica  preliminare effettuata ai sensi dell'art. 99 del D.lgs 81/2008

 

 

 20-10-2009

Rilancio edilizia L.R. 13/2009 – "Piano casa"

Il Comune di Brescia, con Del. di Consiglio comunale  n. 196 del 12.10.2009 PG 53496, ha deliberato i principi di applicazione della L.R. 13/2009.

 

 

 02-07-2009

Proroga al 31 dicembre 2009 per l'entrata in vigore della "Nuova procedura autorizzazioni paesaggistiche D.LGS. 63 del 26 marzo 2008"

Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 26 giugno 2009, con Decreto Legge in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ha disposto la proroga al 31 dicembre 2009 dei termini, stabiliti dall'art. 159 del D. Lgs. 42/2004 e successive modifiche ed integrazioni, per l'entrata in vigore delle nuove procedure, stabilite dall'art. 146 del D. Lgs. 42/2004 e s.m.i., per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche.

 

 

17-06-2009

Procedura per il rilascio di postazioni libere per impianti pubblicitari

Si comunica che è stato pubblicato all'albo pretorio l'avviso di procedura per l'attribuzione di postazioni libere per impianti pubblicitari, nelle vie oggetto di riordino.
Le domande dovranno essere presentate entro il 30.09.2009

 

 

12-03-2009

Agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie e per risparmio energetico

La finanziaria per il 2009 (Legge 203/2008 art.2 c.15)  ha prorogato al 2011 le agevolazioni per l'edilizia stabilite con la precedente finanziaria
Sono disponibili on-line due guide realizzate dall'Agenzia delle Entrate:

"Agenzia entrate 3-2008 agevolazioni edilizia 
"Agenzia entrate 2008 agevolazioni risparmio energetico 

 

 

10-03-2009

Modalità e obblighi di presentazione del DURC

Sono disponibili alcuni chiarimenti, forniti dalla Cassa Edile di Brescia, in merito agli obblighi ed alle modalità di presentazione del DURC (documento unico di regolarità contributiva).

"DURC lettera alle Stazioni Appaltanti MAR-2009.

 

 

07-01-2009

Proroga al 30 giugno 2009 per l'entrata in vigore della "Nuova procedura autorizzazioni paesaggistiche D.LGS. 63 del 26 marzo 2008"

Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 18 dicembre 2008, con Decreto Legge in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ha disposto la proroga al 30 giugno 2009 dei termini, stabiliti dall'art. 159 del D. Lgs. 42/2004 e successive modifiche ed integrazioni, per l'entrata in vigore delle nuove procedure, stabilite dall'art. 146 del D. Lgs. 42/2004 e s.m.i., per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche.

 

 

18-12-2008

Nuova procedura autorizzazioni paesaggistiche D.LGS. 63 del 26 marzo 2008

Il 1° gennaio 2009 entrerà in vigore la nuova procedura prevista dal D.Lgs. 63 del 26 marzo 2008 in materia di rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche.

Pertanto dal 1° gennaio 2009, salvo ulteriori proroghe, per i progetti in aree sottoposte a vincolo paesaggistico, sarà necessario depositare preventivamente la richiesta di autorizzazione paesaggistica, con una pratica separata e completa di tutta la documentazione come indicato nella delibera della ">G.R. n. 8/2121 del 15/03/2006 (elaborati grafici, fotografie, relazione paesaggistica, ecc.).
Copia dell'autorizzazione paesaggistica rilasciata dovrà essere successivamente allegata alle pratiche edilizie presentate per l'esecuzione delle opere. Si ricorda infatti che l'autorizzazione paesaggista non costituisce titolo per l'esecuzione dei lavori previsti che dovranno necessariamente essere oggetto di Permesso di costruire o D.I.A.

 

 

 27-11-2008

Registro e consultazione on-line delle pratiche

E' disponibile on-line la nuova modalità di consultazione delle pratiche presentate allo sportello dell'edilizia.
Si può entrare nell'area riservata utilizzando l'opzione "registro pratiche", visualizzata nel menu a sinistra, oppure accedendo al seguente indirizzo internet:  http://gedi.comune.brescia.it/

 

 

 10-04-2008

Piano comunale per la telefonia mobile

Disponibile on-line la documentazione relativa al sistema realizzato per la stima del campo elettromagnetico generato sul territorio, dalle stazioni radio base per la telefonia cellulare, e successiva verifica dell'attendibilità di tale sistema tramite una campagna di misure sul territorio comunale.

Documentazione ufficiale accessibile dal sito internet dell'Università di Brescia - Dipartimento di Elettronica per Automazione.

 

  

07-06-2007

Regolamento edilizio

E' disponibile on-line il testo del nuovo regolamento edilizio, approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 25-05-2007.

Clicca qui per scaricare il regolamento edilizio.

 

 

 

Documenti allegati alla pagina