Tari: imprese, agevolazioni recupero rifiuti assimilati

Tari: imprese, agevolazioni recupero rifiuti assimilati

L'art. 12 del Regolamento per l'applicazione dell'Imposta Unica Comunale (IUC) prevede che il produttore di rifiuti speciali dichiarati assimilati ha diritto ad una riduzione nella parte variabile del tributo qualora dimostri, mediante attestazione del soggetto che effettua l'attività di recupero degli stessi, di averli avviati al recupero. Tale riduzione  sarà proporzionale alla quantità di rifiuti avviati al recupero.

La Giunta Comunale ha, pertanto, ritenuto di dare applicazione, anche con riferimento al  2016, a tale norma regolamentare, prevedendo dei rimborsi a favore dei soggetti che possiedono i requisiti previsti .

Con la deliberazione in data 14.3.2017 n. 131, sono stati fissati criteri e modalità per l'accesso a tale riduzione prevedendo, altresì,  la nomina di un'apposita commissione incaricata di esaminare le richieste che perverranno dagli utenti interessati e, sulla base del loro contenuto, di proporre alla Giunta Comunale i rimborsi da effettuare nei limiti della somma stanziata di Euro 40.000,00.

La riduzione di cui sopra è applicabile in presenza di recupero di rifiuti assimilati agli urbani effettuato con una o più delle seguenti modalità:

  • conferimento a soggetti autorizzati;
  • conferimento alle Piattaforme Ecologiche gestite da Aprica SpA in ambito comunale;
  • conferimento contestuale, in modo predeterminato e continuativo, nel medesimo contenitore; in tal caso la quantità di rifiuti imputabile a ciascuno dei soggetti conferenti verrà determinata ripartendo tra gli stessi la quantità totale, desunta dalle attestazioni rilasciate dal soggetto che effettua il recupero, in misura proporzionale alla produzione teorica di rifiuti calcolata come sommatoria dei prodotti tra le superfici utilizzate ed i rispettivi kd. (coefficiente di produzione di rifiuti kg/mq.). 
    L'importo della riduzione spettante sarà pari ad € 0,05 per ogni kg di rifiuti e verrà corrisposto sulla base della quantità dei rifiuti assimilati che, dalla documentazione presentata, risulterà avviata correttamente al recupero, indipendentemente dalla loro tipologia (carta, cartone, vetro, lattine, plastica, organico, legno, metallo, ecc.). Si precisa inoltre che la riduzione di cui sopra sarà riconosciuta solo se risulterà uguale o maggiore di € 10,00 ed avrà come limite massimo l'importo pagato quale quota variabile.

    Si fa rilevare che, a differenza degli anni precedenti, non sarà più possibile richiedere il rimborso di cui trattasi nel caso di conferimento mediante servizi domiciliari effettuati da Aprica SpA e, pertanto, non dovranno essere prodotte le attestazioni rese da Aprica SpA per tali servizi.

    Per ottenere l'agevolazione prevista è necessario presentare istanza al Settore Tributi, entro la data del 2/5/2017  utilizzando il modello allegato appositamente predisposto.  

    La somma stanziata dall'Amministrazione Comunale è pari ad euro 40.000,00. Nel caso in cui la somma complessiva delle riduzioni spettanti dovesse essere superiore al predetto stanziamento, si procederà a ridurre proporzionalmente i singoli importi onde ricondurli alla somma complessiva di euro 40.000,00. 
    Si precisa che la riduzione di cui al presente bando non è cumulabile con altre riduzioni a qualsiasi titolo riconosciute sulla tassa sui rifiuti per l'anno 2016. Pertanto, qualora in sede di liquidazione dell'importo spettante venisse riscontrato che lo stesso soggetto ha già ottenuto un'agevolazione come sopra indicato, si provvederà al conseguente ricalcolo della somma spettante.

    Le domande per l'ammissione alla riduzione di cui trattasi, redatte in carta semplice utilizzando esclusivamente il modello allegato in copia al presente bando, dovranno pervenire, complete della documentazione richiesta, al Comune di Brescia – Settore Tributi – Via XX Settembre, 15 - (per informazioni: tel. 030/2977681), a pena di esclusione, entro il 2.5.2017.

    Di seguito si pubblicano: il bando, l'esempio di calcolo e il modello di domanda.