Scotano

Scotano
scotano 
​​​​Temi​
Descrizioni​​
Famiglia
Anacardiaceae
Nome scientifico​​
Cotinus​ coggygria​
Identificazione
Pianta caducifoglia; denso arbusto a rami espansi, spesso alto solo 2​-3 m, ma che può raggiungere 5 m di altezza. Corteccia di colore bruno, è scabra e presenta numerose screpolature; foglie alterne, a margine intero e con nervature vistose. Lunghe 3-8 cm, sottili e rigide, di color verde scuro in primavera, verde chiaro in estate, diventano poi gialle e infine rosse prima della caduta in autunno.
Ecologia​
Pianta rustica, dalle radici molto forti, capace di penetrare nei terreni più ingrati.
​Fiori
S​i aprono in primavera, sono piccoli e poco appariscenti, di color giallo verdastro, riuniti in infiorescenze piramidali aperte e ramose; cadono lasciando i peduncoli pelosi
​Frutti
Le infruttescenze sono inconfondibili, prima brune o porporine, poi grigie con numerosissimi peduncoli coperti di peli piumosi che fanno sembrare la pianta avvolta nel fumo in estate e in autunno, composte da frutti lucenti di 3-4 mm di lunghezza di color bruno.
I​nteresse
Molto utile per il rivestimento di superfici degradate.
Distribuzione
Si trova sui pendii aridi e rocciosi dell’Europa meridionale, penisola iberica esclusa.
Impieghi
Foglie fortemente aromatiche, ricche di trementina e tannino, per cui sono usate come astringente e per la concia delle pelli. la corteccia e' utilizzata per tingere.
Curiosità
Ha due caratteristiche che lo rendono inconfondibile: il colore rosso che le foglie assumono in autunno e le infruttescenze fittamente piumose che lo fanno sembrare avvolto nella nebbia o nel fumo; per questo è anche chiamato albero della nebbia.

Ritorna all'elenco delle specie arbustive



Documenti allegati alla pagina