Pino nero

Pino nero
pino_nero
TemiDescrizioni
FamigliaPianceae
Nome scientificoPinus nigra
Identificazione

Albero alto 40-50 m, chioma dapprima piramidale e poi leggermenteglobosa o anche appiattita. Tronco dritto e slanciato, con corteccia grigiastra e tendente al rosa. Foglie riunite in fascetti di due, rigide, un po' pungenti e di colore verde cupo.

Crescita e longevità
Legno
Ecologia

Albero robusto, frugale, capace di sopportare freddi intensi e forti escursioni termiche, e di insediarsi in terreni poveri.

FioriMaschili: gialli, femminili: verdi, sfumati di violetto.
Frutti

Pigne di forma conico-ovoidale, appuntite. I semi maturano due anni dopo la fecondazione e hanno un'ala membranosa.

Propagazione
Interesse

Specie impiegata anche nell'albera-tura di strade di media montagna e nel rimboschimento di terreni aridi e sassosi.

Distribuzione

Tipico delle Alpi OrientaIi  ( Carnia, Alpi Giulie, Carso), dove si trova tra i 200 e i 1.200 m di altitudine, in zone aride, soleggiate e rocciose.

ImpieghiUsato soprattutto come legna da ardere.
Curiosità

In prossimità di Villetta Barrea (L'Aquila), ai margini del Parco d'Abruzzo, si trova una piccola comunità di pino nero che presenta caratteri particolari: si tratterebbe di un relitto di vegetazione, forse risalente all' era terziaria.

Ritorna all'elenco delle specie arboree

Documenti allegati alla pagina