Orniello

Orniello
orniello
TemiDescrizioni
FamigliaOleacee
Nome scientificoFraxinus ornus
Identificazione

Piccolo albero di 7-10 m, portamento espanso, chioma regolare, rotondeggiante, fitta. Tronco corto, corteccia grigio cenere, liscia. Rami verdastri o grigiastri. Foglie caduche, opposte, di 15-25 cm, composte di 7-9 foglioline ovali, lanceolate, dentellate, glabre, fogliazione piuttosto tardiva. Sistema radicale fibroso ed a fittone, emette getti anche dal tronco.

Crescita e longevitàCrescita lenta (4-5 m in 20 anni), discreta longevità (raggiunge i 150-200 anni).
LegnoPregiato, come quello del Fraxinus ornus
Ecologia

Cresce nei climi secchi e caldi, nei terreni asciutti e petrosi. Sopporta temperature di 25 gradi sotto zero.

Fiori

Bianco-verdastri in pannocchie compatte, setolosi, odorosi, presenti in maggio-giugno, sboccianti poco dopo le foglie.

FruttiSamare munite di espansioni alari, erette, incavate all’apice.
PropagazioneMoltiplicazione per semi.
Interesse

Albero adatto per filari, è pure adoperato per rimboschimenti; importante come specie pioniera su suoli asciutti e con poca disponibilità idrica.

Distribuzione

Si trova allo stato spontaneo nelle Alpi Marittime e nei terreni di formazione calcarea, associato al carpino-luppolo e al bagolaro.

ImpieghiUsato nella costruzioni di manici per attrezzi vari.
Curiosità

Ritorna all'elenco delle specie arboree

Documenti allegati alla pagina