Abete rosso

Abete rosso
abete_rosso
TemiDescrizioni
FamigliaPinaceae
Nome scientificoPicea excelsa
IdentificazioneConifera sempreverde, aIbero diritto, alto sino a 50 m, con dia-metro del fusto alla base a volte sino a 2 m; chioma piramidale regolare con rami sottili, orizzontali, a palchi regolari e ramicelli pendenti. Corteccia che si squama, di color rosso-bruno.
Foglie di color verde-intenso e quasi scuro, dirette in ogni senso, tetragone, acute, inserite sopra un cuscinetto rilevato.
Crescita e longevitàAccrescimento lento nei primi anni, poi diventa veloce, mantenendosi cosi' fino all'eta' avanzata.
LegnoBianco o giallastro, ad anelli distinti, lucido, leggero, elastico e facilmente fendibile.
EcologiaForma boschi nei Pirenei, nell'Europa Centrale e nell'Asia Boreale, da solo o con l'abete, il larice, il pino silvestre. Si adatta a differenti localita', ma ama i terreni profondi, freschi, umidi.
FioriMonoici, i maschili a forma di amento, prima rossicci, piu' tardi gialli, i femminili a forma di cono color rosso-carmino.
FruttiConi pendenti, rossastri a maturita'; semi con ala lunga sino a 16 mm.
PropagazioneMoltiplicazione per semi o per innesto
InteresseIn pochi luoghi del Trentino il clima consente lo sviluppo di un legno particolarmente pregiato, il ''legno di risonanza'', usato per strumenti musicali, che cresce in maniera molto regolare e lenta.
DistribuzioneColtivato ovunque dai 700-800 m ai 2200 m.
ImpieghiPer mobili, serramenti, baite, industria cartiera.
Curiosità

Gia' nel Medioevo, in Germania e nei Paesi scandinavi per Natale si tagliava un albero nel bosco e lo si portava in casa, riempiendolo di ghirlande e dolciumi.

ritorna all'elenco delle specie arboree

Documenti allegati alla pagina