Passaporto animali

Passaporto animali
passaporto

Che cos'è
Per farsi accompagnare dai propri animali (cani, gatti, furetti) nei viaggi all'interno della Unione Europea occorre dotarsi di un passaporto.
Per tutti i paesi non appartenenti alla UE, occorre informarsi presso i Consolati o le Ambasciate dei Paesi di destinazione.
Come si ottiene
Il passaporto viene rilasciato presso gli uffici della ASL
Documenti da presentare
solo per i cani: libretto di iscrizione all'anagrafe canina regionale e attestazione rilasciata da un veterinario libero professionista di avvenuta vaccinazione antirabbica effettuata da almeno 21 giorni e da non oltre 11 mesi;
- solo per i gatti: certificazione veterinaria che attesti l’applicazione del microchip;
- esame clinico dell’animale;
- per la cifra del bollettino contattare l'Ufficio Anagrafe Canina.
Rinnovo
La validità del passaporto è legata alla data di scadenza della vaccinazione antirabbica.
Vaccinazioni
Se ci si reca all’estero, è opportuno prendere informazioni sulle norme sanitarie richieste (vaccinazioni, certificati ed eventuale quarantena) relative al Paese che si vuole visitare. Tali obblighi variano da stato a stato. Per l’espatrio è obbligatorio sottoporre l’animale alla vaccinazione antirabbica almeno un mese prima della partenza.
Indipendentemente dalla meta è comunque importante proteggere il cane o il gatto dall’aggressione di agenti patogeni presenti in zone geografiche diverse
Dove
• Distretto Veterinario n. 1
Responsabile: Dr.ssa Daniela Feltrinelli
Sede: Viale Duca degli Abruzzi, 15 - Brescia
Telefono: 030.3839013 Fax 030.3839055 ricevimento telefonico: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 17.00  


Documenti allegati alla pagina