“La detenzione degli stranieri”

“La detenzione degli stranieri”

Il tema degli stranieri in carcere è oggetto di studio da parte del tavolo tematico numero 7, istituito lo scorso maggio dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando nell’ambito degli Stati Generali dell’esecuzione penale.

L’argomento appare particolarmente rilevante alla luce della consistente presenza di stranieri negli istituti di pena, un terzo circa della popolazione detenuta in Italia, dato che nel carcere bresciano di Canton Mombello raggiunge livelli ben superiori al 50%.

Il seminario “La detenzione degli stranieri”, in programma martedì 6 ottobre, dalle 9 alle 13, nel salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia, rappresenta un momento di confronto tra gli operatori che operano a stretto contatto con le diverse realtà culturali del nostro territorio al fine di presentare proposte che, provenendo dalla collettività, possano diventare elementi che favoriscono e migliorino la coesione sociale.

L’apertura dei lavori sarà affidata ai rappresentanti del Comune di Brescia, delle direzioni penitenziarie e della Presidenza del Tribunale di Sorveglianza.

La presenza di alcuni giudici penali argentini offrirà la possibilità di analizzare il tema in prospettiva sovranazionale e di identificare eventuali buone prassi da adattare al contesto italiano per la gestione dei detenuti stranieri.

Faranno seguito gli interventi della Polizia Locale per un contributo sul tema della sicurezza, di un rappresentante dell’Associazione Carcere e Territorio per un confronto tra la situazione attuale e la Costituzione, del sindaco di Zone per la presentazione di un’esperienza positiva di inclusione sociale e del presidente del Centro Culturale Islamico di Brescia.

Il tema della gestione delle vicende processuali che coinvolgono gli stranieri sarà trattato dalla presidente della Camera Penale di Brescia. I lavori si concluderanno con la relazione di un parlamentare della Commissione Giustizia e dal Presidente di Act (Associazione Carcere Territorio).

Nel corso della mattinata si darà conto delle proposte che un gruppo di detenuti di Canton Mombello ha sviluppato durante una serie di incontri di studio organizzati durante l’estate.

All’inizio del convegno sarà distribuito ai partecipanti un modulo sul quale riportare eventuali osservazioni, suggerimenti e dichiarazioni di disponibilità a partecipare a un tavolo di lavoro bresciano sul tema.

In allegato la locandina dell’evento.