Montessori, educazione e pace

Montessori, educazione e pace
 

Sabato 3 ottobre, alle 9, al Pala Banco di Brescia, avrà inizio il convegno intitolato a "Educazione e pace" al quale interverranno ospiti di livello internazionale.
Agli inizi del Novecento Maria Montessori ha affermato: "Per costruire un mondo nuovo bisogna cominciare dal bambino". L'Associazione Montessori Brescia, attiva dal 2013 quale punto di riferimento per genitori e insegnanti che si ispirano al metodo educativo inaugurato da Maria Montessori, ha voluto dedicare il convegno a questo tema.

Tra i relatori Carolina Montessori, bisnipote della nota pedagogista, Ela Eckter, ricercatrice e vicepresidente dell'Associazione Montessori in Germania, Rajendra Gupta e Rama Reddy, rispettivamente direttore ed educatrice dell'Indian Institute for Montessori Studies in Bangalore (India), Paola Trabalzini, professore associato di Storia della Pedagogia presso l'Università Lumsa di Roma, Lynne Lawrence, direttore esecutivo Ami (Association Montessori Internationale),  David Connolly, responsabile del programma di prevenzione dei conflitti presso The Hague Institute for Global Justice (Olanda) e don Fabio Corazzina, parroco di Santa Maria in Silva a Brescia.

L'obiettivo dell'incontro è approfondire il profondo legame che unisce l'educazione alla costruzione di un mondo di pace, tema di stretta attualità che prende spunto dall'esigenza di molte realtà educative di contribuire a dar vita a un nuovo umanesimo favorendo lo sviluppo di personalità pacifiche.

All'incontro, patrocinato da Comuni di Brescia, Barbariga e Brandico, Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Opera Nazionale  Montessori e Ami, sono attesi oltre mille partecipanti tra insegnanti, pedagogisti, filosofi, genitori ed educatori provenienti dall'Italia e dall'estero. Saranno presenti anche l'Istituto Lama Tzong Khapa, Emergency, Libera e le scuole di ispirazione montessoriana presenti sul territorio bresciano. Per informazioni e iscrizioni: associazionemontessoribs@gmail.com, www.montessoribs.it.