La Polizia Locale ha denunciato tre writer spagnoli

La Polizia Locale ha denunciato tre writer spagnoli
 

Prosegue l’attività della Polizia Locale di Brescia per contrastare il fenomeno del graffitismo e per bloccare chi deturpa i muri della città e gli arredi urbani. Venerdì 3 aprile, in seguito a una segnalazione della centrale di MetroBrescia, sono stati denunciati tre spagnoli, uno dei quali si era introdotto nel deposito della metropolitana. Gli agenti della Polizia Locale sono intervenuti per fermarli e poi li hanno portati al Comando di via Donegani. A bordo della loro automobile sono state trovate diverse bombolette e alcuni schizzi di tag da realizzare sui treni della metro. Presumibilmente i tre uomini stavano effettuando un sopralluogo per tornare di notte. Dopo la denuncia i tre spagnoli, graffitari professionisti, sono stati rilasciati.

Sembra che le festività pasquali abbiano favorito l'arrivo a Brescia di vari gruppi di writer stranieri. Come riferito dai responsabili di Trenord, infatti, alcuni treni sono stati imbrattati e, dalle foto scattate, pare che si tratti di gruppi organizzati provenienti dall’estero.

Grazie ad alcuni accertamenti svolti dalla Polizia Locale, è emerso che i graffitari tedeschi, sorpresi la settimana scorsa a disegnare su un muro all’interno del parco Tarello, hanno colpito anche nella zona del Castello, nel deposito di Trenord di Iseo e nei pressi della ferrovia di Trento. Si presume che, nel loro percorso dal Brennero a Brescia, abbiano lasciato prova del loro passaggio in altri posti non ancora individuati. In base agli elementi raccolti nel corso della perquisizione, la Polizia Locale intende contestare loro anche il reato di associazione a delinquere.

Documenti allegati alla pagina