Firmato l'accordo tra Comune e Icom per la valorizzazione dei musei

Firmato l'accordo tra Comune e Icom per la valorizzazione dei musei

Il vice sindaco di Brescia Laura Castelletti, il presidente del Comitato Organizzatore di “Icom 2016 Milano”, Alberto Garlandini, il presidente di Icom Italia Daniele Lupo Jallà, il presidente della Fondazione Brescia Musei Massimo Minini e il direttore della Fondazione Brescia Musei, Luigi Di Corato, hanno siglato a Palazzo Loggia il protocollo d´intesa tra il Comune di Brescia, Icom Italia e la Fondazione Brescia Musei in vista di “Icom 2016 Milano”, la 24° edizione della Conferenza Mondiale dei Musei dell´International Council of Museums.

Il protocollo, approvato dalla giunta comunale di Brescia con una delibera del 27 gennaio scorso, sancisce l´impegno a sostenere iniziative congiunte di promozione dell´offerta museale, culturale e turistica di Brescia e del suo territorio verso i partecipanti di “Icom 2016 Milano”.

Oltre 4mila professionisti museali provenienti da tutto il mondo sono attesi a Milano dal 3 al 9 luglio 2016, per discutere del tema “Musei e paesaggi culturali”: una questione centrale per l´Italia, ma anche una prospettiva strategica per i musei del Terzo Millennio. La città di Brescia e i suoi musei ospiteranno alcuni degli eventi collegati alla Conferenza Generale, data l’importanza che Santa Giulia - Museo della Città ricopre a livello internazionale come esempio mirabile di sintesi, senza soluzione di continuità, tra patrimonio civico e il paesaggio culturale che lo ha generato.

Con più di 32mila soci in oltre 140 nazioni dei cinque continenti, Icom (International Council of Museums) è la principale organizzazione non governativa internazionale dei musei e dei professionisti museali del mondo. Fondata nel 1946, Icom si impegna a preservare, ad assicurare la continuità e a comunicare il valore del patrimonio culturale e naturale mondiale, attuale e futuro, materiale e immateriale. È associata all'Unesco e gode dello status di organismo consultivo presso il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite.

Oltre ai 117 Comitati Nazionali, Icom può contare sul supporto attivo dei 30 Comitati Internazionali, che svolgono ricerche nei loro rispettivi campi di interesse – la documentazione delle collezioni museali, lo scambio di esposizioni ed opere d´arte tra i musei di tutto il mondo e la gestione di questioni di sicurezza e di situazioni ad elevato rischio ambientale e di conflitto eccetera – in maniera trasversale ed a beneficio della comunità museale internazionale.

La Città di Brescia e la Fondazione Brescia Musei avranno anche l´onore di ospitare il 28 novembre, presso l’auditorium Santa Giulia, la riunione preparatoria di “Icom 2016 Milano” alla presenza dei presidenti dei Comitati Internazionali: all´evento, di rilevanza internazionale, aperto al pubblico, dal titolo “Musei, sistemi territoriali e paesaggi urbani”, parteciperanno il presidente Icom, Hans-Martin Hinz e altri importanti esponenti del mondo museale mondiale.

Il convegno di novembre 2015, organizzato congiuntamente dal Comitato Organizzatore di “Icom 2016 Milano”, Icom Italia e Fondazione Brescia Musei, costituisce un importante momento di incontro e di condivisione di orizzonti culturali, scientifici e linguistici anche molto diversi tra loro, focalizzato sulla promozione della discussione del tema del 2016 “Musei e paesaggi culturali”, in forte sinergia con le recenti iniziative del Comune di Brescia e della Fondazione Brescia Musei nell´ambito del recupero e della valorizzazione del proprio patrimonio storico artistico ed archeologico.

Documenti allegati alla pagina