PTM Andata e Ritorno

PTM Andata e Ritorno
 


Fino al 6 giugno sarà possibile visitare l'opera "L'invenzione della Croce", di Giovanni Busi, detto Cariani, pittore bergamasco formatosi a Venezia nei primi anni del Cinquecento, ospite d'onore nella sala VI della Pinacoteca Tosio Martinengo, in Piazza Moretto 4, visitabile negli orari di apertura al pubblico. ​​

Dal 1517 al 1523 si trasferisce a Bergamo, dove entra in contatto con la cultura lombarda. Da questo momento, pur mantenendo l'originaria ascendenza veneziana, l'artista risente sempre più delle composizioni di Lotto, della teatralità di Romanino e di certi modelli di Moretto, stemperando progressivamente la più accesa tavolozza dei primi anni in laguna.

Tutti elementi che, forse rafforzati da un secondo soggiorno bergamasco tra il 1529-1530, si ritrovano anche nella tela nuova ospite di Pinacoteca Tosio Martinengo, che raffigura la Madonna a destra, in una posizione che rompe le regole consuete della Sacra Conversazione. Alle spalle di Maria si scorgono i suoi genitori, mentre Giovanni evangelista è inginocchiato ai piedi della Vergine. Maria Maddalena, con una chioma fluente e dorata è accanto a Sant'Elena, che abbraccia la croce. A sinistra compaiono un guerriero, san Francesco d'Assisi, che mostra le stigmate e San Giovanni Battista, seduto a terra.

Questa opera di Cariani permette di osservare più da vicino un artista straordinario, ad oggi poco conosciuto, e seguirne l'evoluzione stilistica.

La tela prenderà temporaneamente il posto dell'Adorazione dei Pastori di Giovanni Gerolamo Savoldo, capolavoro della Pinacoteca, in partenza per Bergamo.


Informazioni

Documenti allegati alla pagina