Chi è il guru

Chi è il guru
All’interno della ventesima edizione della manifestazione “Yoga Porte Aperte”, venerdì 24 gennaio alle 18 al teatro San Carlino di Brescia si terrà una conferenza dedicata alla figura del guru. In India sono presenti molti termini per indicare il maestro, con significati leggermente diversi fra loro. I nomi più diffusi sono “svamin”, che etimologicamente significa “colui che possiede, colui che governa se stesso” e soprattutto “guru”, il più frequente di tutti. 
Nella conferenza si tratterà non solo di che cosa si intende per “guru” nella tradizione indiana, ma anche del significato di questa figura in Occidente nel mondo contemporaneo, in particolare riguardo allo Yoga. Sarà perciò esaminato anche il tema del rapporto fra guru e discepolo.  
La conferenza sarà condotta dal prof. Giuliano Boccali che è stato per oltre quarant’anni professore di Indologia e Lingua e letteratura sanscrita all’Università degli Studi di Milano, e in precedenza ha insegnato le stesse discipline e Religioni e filosofie dell’India a Venezia, alla Ca’ Foscari. Il Prof. Boccali è da anni docente di Filosofia dell’India nei corsi di formazione degli insegnanti di alcune principali Associazioni e Scuole di yoga.
Fra le sue pubblicazioni recenti: Il silenzio in India. Un’antologia (Mimesis, Milano-Udine 2017); l’edizione it. di Kālidāsa, La storia di Śiva e Parvatī (Kumārasambhava), il capolavoro sull’amore e le nozze dei due grandi dèi (Marsilio, Venezia 2018).
Giuliano Boccali è Presidente Onorario dell’Associazione Italiana di Studi Sanscriti (A.I.S.S.). Fra le attività extra-accademiche: collaboratore fisso al supplemento domenicale de “Il Sole 24 Ore” per le religioni e le culture del sub-continente indiano.​​​