Proroga chiusura cimiteri fino al 31 maggio

Proroga chiusura cimiteri fino al 31 maggio
 

​A seguito delle ultime disposizioni per contenere il contagio da coronavirus decise dal Governo, il sindaco di Brescia Emilio Del Bono ha disposto la proroga della chiusura al pubblico dei cimiteri comunali fino a domenica 31 maggio inclusa. Sarà garantita comunque l’erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione e rientro delle ceneri quali esito delle cremazioni delle salme. Sarà inoltre garantito lo svolgimento delle cerimonie funebri con l’esclusiva partecipazione di congiunti sino a un massimo di quindici persone. Esclusivamente su appuntamento con la Direzione Cimiteri, per evitare qualsiasi forma di assembramento, sarà permesso l’accesso agli operatori economici incaricati dai privati per l’esecuzione di monumenti funebri, per la rimozione e l’ornamentazione di cippi, tumuli e delle lapidi, per la cura dei giardini delle tombe di famiglia e per la fornitura di composizioni floreali. Dopo una riunione in programma lunedì pomeriggio, sarà cura della direzione cimiteriale contattare le imprese di pompe funebri per stabilire modalità e orari delle attività. Le ditte, poi, avviseranno i famigliari dei defunti.
Le cerimonie e le attività dovranno svolgersi preferibilmente all’aperto, quando possibile, e indossando sempre protezioni delle vie respiratorie ed evitando qualsiasi forma di assembramento attraverso il rispetto rigoroso della distanza interpersonale di un metro.
Sarà garantita la disponibilità della camera mortuaria e della chiesa di San Michele del cimitero Vantiniano per il ricevimento e la custodia temporanea dei feretri e delle urne cinerarie dei defunti che, quando erano in vita, risiedevano nel Comune di Brescia.
Qualora fosse necessario, saranno disponibili le sale di deposito e le camere mortuarie degli altri cimiteri cittadini e delle chiese messe a disposizione dalla Curia di Brescia.