A2A, Bilancio di Sostenibilità per il 2019

A2A, Bilancio di Sostenibilità per il 2019
 

​A2A ha presentato, martedì 28 luglio 2020 a Palazzo della Loggia, i suoi impegni e le sue azioni per contribuire alla realizzazione degli obiettivi dell’Agenda ONU al 2030, sintetizzati nel Bilancio di Sostenibilità di Brescia 2019.

Tra i risultati da evidenziare: 388 milioni di euro di valore distribuito sul territorio, 145 milioni di euro investiti per i servizi della città (+36% rispetto al 2018), 72,2% di raccolta differenziata raggiunta a Brescia e 77,7% nei comuni serviti della provincia, avviato il piano di decarbonizzazione della centrale Lamarmora, un nuovo depuratore a Nuvolera, 116 nuove assunzioni nelle sedi bresciane, 24mila studenti e docenti coinvolti in visite agli impianti e iniziative del progetto scuola. Cresce lo Smart working (+38% dei dipendenti rispetto al 2018), fondamentale anche durante l’emergenza Covid-19, e prosegue l’impegno del Gruppo per un contributo concreto agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU.
I dati sono stati illustrati dal Presidente Marco Patuano e dall’Amministratore Delegato del Gruppo A2A Renato Mazzoncini, alla presenza del Sindaco Emilio Del Bono e dell’Assessore all’Ambiente Miriam Cominelli.
A2A ha posto la sostenibilità al centro della sua strategia ed è stata tra le prime aziende a definire una Politica di Sostenibilità, ispirata ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030, con un piano di azioni e obiettivi concreti e misurabili, riconducibili a 11 dei suoi 17 Obiettivi, per orientare le decisioni di business del Gruppo. Impegni, attività e risultati in questo ambito vengono rappresentati, anche a livello locale, attraverso i bilanci territoriali nell’ottica della massima trasparenza. L’impegno del Gruppo A2A è volto a contribuire alla crescita sostenibile delle comunità promuovendo l’istruzione di qualità e la parità di genere, incentivando un’economia sostenibile, garantendo la disponibilità della risorsa idrica nonché la sua gestione responsabile; ma anche assicurando l’accesso a sistemi di energia economici e affidabili, investendo in infrastrutture innovative, garantendo modelli di produzione e di consumo responsabili, adottando misure per combattere il cambiamento climatico e proteggere l’ecosistema, instaurando partnership con gli attori locali.

In allegato tutti i dettagli