Morosità incolpevole

Morosità incolpevole

È fissata a venerdì 20 dicembre 2019 la scadenza per la presentazione delle domande per il sostegno alle famiglie con morosità incolpevole ridotta, che non abbiano uno sfratto in corso.

La richiesta dovrà essere accompagnata dalla documentazione che attesta la sopravvenuta impossibilità di pagare l'affitto per motivi indipendenti dalla propria volontà (per esempio: licenziamento, cassa integrazione, mancato rinnovo di contratti di lavoro a tempo determinato, rilevanti spese mediche sostenute, etc.) oltre alla dichiarazione di disponibilità del proprietario a non effettuare lo sfratto per almeno 12 mesi e a non aumentare il canone di affitto per 12 mesi.

Per poter fare domanda, almeno un membro del nucleo familiare dovrà essere residente in Lombardia da almeno cinque anni, la condizione di morosità incolpevole accertata in fase iniziale (fino al limite massimo di sei mensilità) dovrà ammontare a meno di tremila euro, (non concorrono al calcolo della morosità le spese per le utenze e le spese condominiali) e la situazione economica del nucleo familiare, misurata tramite Isee, non dovrà superare i 15mila euro.

La modulistica è in distribuzione presso l'Assessorato alla Casa in piazzale della Repubblica 1.                          È possibile scaricarla anche dal sito Internet all'indirizzo www.comune.brescia.it/servizi/casa nella sezione "Contributi ed Agevolazioni".

Le ricezione delle domande compilate, corredate dalla documentazione necessaria, avverrà, solo su appuntamento, allo sportello del Servizio Casa del Comune di Brescia – Piazzale della Repubblica 1 – negli orari di apertura al pubblico: dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12, il giovedì anche di pomeriggio dalle 14 alle 15.45. Tel. 030.2977406 - 030.2977336.