Cos'è la filosofia?

Cos'è la filosofia?

Martedì 6 febbraio alle 18   nell'Auditorium in Corso Magenta 44/A, Massimo Cacciari , inaugura rassegna dei Pomeriggi in San Barnaba, proponendo al pubblico la conferenza dal titolo "Cos'è la filosofia?".

Si pensa alla filosofia come a una forma astratta del pensiero. In realtà "filosofia" indica la prassi fondamentale dell'Occidente: quel fare per cui organizziamo secondo un ordine logico, in modo "consistente", ogni forma del nostro "essere-al-mondo". Ogni forma dell'operari è chiamata ad assumere nell'Occidente una struttura che ne consenta la chiara leggibilità, e cioè calcolabilità, e su questa base la rende anche potente nei confronti della natura esterna. Filosofia è il pensiero dell'unità di teoria, logica e le forme determinate del fare. Tutto il linguaggio dell'occidente è filosofico, scientifico-filosofico. Come si configura oggi questo nesso? Quali trasformazioni ha conosciuto e potrà conoscere?".

------------------------------

Veneziano, classe 1944, Massimo Cacciari si è laureato in Filosofia a Padova nel 1967 con una tesi sulla "Kritik der Urtheilskraft" di Kant. Ha iniziato la carriera universitaria insegnando Estetica prima a Padova con Dino Formaggio e poi a Venezia. Dal 1985 è professore Ordinario di Estetica. Dopo aver fondato nel 2002 la Facoltà di Filosofia dell'Università Vita e Salute San Raffaele di Milano ed esserne stato il primo preside, è attualmente professore Emerito di Filosofia presso la stessa Università. Tra il 1998 e il 2005 ha diretto il dipartimento di filosofia dell'Accademia di Architettura di Mendrisio. Ha inoltre ottenuto diverse lauree honoris causa e molti riconoscimenti nazionali e internazionali. È stato tra i fondatori e co-direttori di alcune delle riviste che hanno segnato il dibattito culturale, politico e filosofico italiano degli ultimi quarant'anni: da "Angelus Novus" (1964-1972) a "Contropiano"(1968-1972), da "Laboratorio politico" (1981-1985) a "Il Centauro" (1981-1985) e "Paradosso" (1989). È autore di numerosi libri, tradotti e pubblicati anche al di fuori dei confini nazionali. La sua riflessione teoretica è contenuta essenzialmente nella trilogia: "Dell'Inizio", "Della cosa ultima" e "Labirinto filosofico".

Documenti allegati alla pagina