Fabbisogno energetico-ambientale nel Comune di Brescia

Fabbisogno energetico-ambientale nel Comune di Brescia
 

L’Amministrazione Comunale ha presentato lo studio sul “Fabbisogno energetico-ambientale nel Comune di Brescia”

Sul tema, in premessa, si ricorda quanto segue:
  • ​​che nelle linee programmatiche di mandato in tema di rifiuti si prevede un riesame critico sul tema della cogenerazione e sulla rete del teleriscaldamento che deve essere sempre più efficiente e confrontarsi con i più moderni sistemi di generazione di calore;
  • che Brescia ha il più grande termovalorizzatore del Paese e che nelle citate linee di mandato viene espressa la volontà che si avvii un processo virtuoso per ridurre ulteriormente l’impatto ambientale dell’impianto nonché la quantità di rifiuti conferiti;
  • nell’ambito dell’iter autorizzativo per la realizzazione della terza linea, è stato considerato lo studio di "verifica della situazione energetica nel Comune di Brescia in relazione alla realizzazione della nuova unità a biomassa presso il termoutilizzatore" riferito al 2000;
  • che la normativa regionale vigente (in particolare sul bacino di provenienza dei rifiuti) e le modifiche introdotte dal susseguirsi di aggiornamenti dell’AIA e in ultimo da quanto ipotizzato dalla revisione dell’AIA in corso di elaborazione in applicazione delle disposizioni di cui all’art. 35 del D.L. 133/2014, introducono elementi di novità per quanto concerne la gerarchia dei rifiuti da trattare al termoutilizzatore di Brescia.

 
Alla luce degli aspetti richiamati si è ritenuto necessario ed opportuno rivalutare ed aggiornare i risultati di detto studio anche alla luce delle nuove conoscenze scientifiche in materia di inquinamento ambientale e salute della popolazione affidando il nuovo studio ad un soggetto terzo rispetto al Comune di Brescia e al gestore dell’impianto di termoutilizzazione A2A S.p.A.
Lo Studio è stato affidato al Prof. Gian Paolo Beretta Ordinario di Fisica Tecnica Industriale  dell'Università degli Studi di Brescia e al Prof. Stefano Consonni Ordinario di Sistemi per l’Energia e l’Ambiente del Politecnico di Milano, ed è stato trasmesso dagli stessi professori in data 8 gennaio 2018 (prot. 3707/2018​​)  al Co​​​​mune di Brescia.
 

In allegato la relazione disponibile per la consultazione  e I'introduzione dell’Assessore all’ambiente alla presentazione dello Studio sul fabbisogno energetico-ambientale nel  Comune di Brescia.