"Dalla Mafia alla Libertà"

"Dalla Mafia alla Libertà"

A partire dal 21 marzo prenderanno il via una serie di incontri per prevenire e contrastare il fenomeno del crimine organizzato. Gli appuntamenti, promossi dal Comune di Brescia, mirano a combattere la mafia attraverso l'aiuto alle vittime. L'obiettivo è rendere consapevoli i cittadini della situazione che caratterizza Brescia, seconda città in Lombardia per beni confiscati. Un dato pesante, che dimostra come la mafia sia riuscita ad insinuarsi nel mondo economico e sociale, muovendosi nell'ombra e gestendo affari, appalti, usura, prostituzione e traffico di stupefacenti. Per questa ragione l'amministrazione comunale, in collaborazione con il settore di sicurezza urbana della Polizia Locale, supportata dal Comitato Legalità e Sicurezza, dalla Questura di Brescia e dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, ha deciso di proporre alcuni interventi.

Gli appuntamenti inizieranno martedì 21 marzo con il concerto in memoria delle vittime della mafia, in particolare delle donne, presso l'auditorium di San Barnaba alle 21. A seguire, lunedì 27 marzo, presso il Teatro Sociale, alle 21, si terrà la rappresentazione "Crime Story" di Massimo Carlotto, un crudo racconto della penetrazione delle mafie nella nostra società che fa da sfondo ad un appassionante giallo. Infine, martedì 29 marzo, alle 18, presso il salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia, si svolgerà l'incontro con Don Mazzi, dal titolo "Le beatitudini del marciapiede".

Per informazioni sugli appuntamenti previsti nei mesi di settembre e novembre, è possibile consultare il programma in allegato.

Sono stati aperti due sportelli: il primo, denominato "Sportello legalità riemergo" della Camera di Commercio, raccoglie le segnalazioni e le richieste di intervento in regime di riservatezza e tutela (per informazioni si può visitare il sito legalita@bs.camcom.it) , mentre il secondo, "Sportello di ascolto e assistenza psicologica per le vittime dei reati associativi", si occupa delle testimonianze delle vittime (si può contattare il numero 335 1701228 o visitare il sito accendiamolaluce@comune.brescia.it).

In allegato la brochure con le iniziative in programma.