Assistenti civici

Assistenti civici
 

​Il Comune di Brescia e le associazioni di volontariato Assoarma Educazione e Sicurezza, Auser Volontariato e Anteas (Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà) hanno siglato un accordo di collaborazione e hanno firmato le nuove convenzioni riguardanti l’approvazione dei criteri per l’impiego di assistenti civici che contribuiscono a tutelare la sicurezza urbana e costituiscono una presenza attiva sul territorio. Tali accordi sono validi dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2019.
L’assistente civico può essere paragonato a un educatore. La sua figura rappresenta un punto di riferimento sicuro nei contesti presso i quali viene impiegato e assicura una presenza attiva in grado di diminuire il senso di insicurezza dei cittadini. L’assistente civico, soggetto fondamentale che contribuisce a garantire la sicurezza partecipata, opera in coppia per tutelare la propria sicurezza e per testimoniare la correttezza di comportamento del collega ed eventuali scorrettezze commesse da altre persone.
Queste figure non rivestono alcuna qualifica particolare (non sono né pubblici ufficiali né incaricati di pubblico servizio): l’assistente civico è un volontario che effettua una forma di servizio civile. Tuttavia, rappresentando l’amministrazione, come qualunque altro cittadino ha l’obbligo di testimoniare e riferire i fatti di cui è a conoscenza alle forze dell’ordine.
Gli assistenti civici vengono formati dal personale della Polizia Locale prima del loro impiego. È stata anche introdotta da qualche anno una formazione in loco.
L’assistente civico è presente presso gli edifici scolastici e presso i parchi pubblici. Complessivamente vengono coperti dal servizio 14 strutture scolastiche e 32 aree verdi. A queste vanno aggiunti sei parchi presenti nel quartiere di Chiesanuova, dove verrà fatta rispettare l’ordinanza sindacale in materia sanitaria, in particolare riguardo ai comportamenti vietati per la presenza di Pcb (policlorobifenili) proveniente dall’azienda Caffaro.               
In allegato le delibere e le convenzioni.