"Mille chitarre in piazza", per suonare e cantare tutti insieme

"Mille chitarre in piazza", per suonare e cantare tutti insieme

Si svolgerà domenica 23 aprile, in piazza Loggia, la quinta edizione della manifestazione musicale gratuita "Mille chitarre in piazza".
L'obiettivo è radunare nella piazza il maggior numero possibile di persone per suonare e cantare tutti insieme alcuni brani che hanno fatto la storia della musica italiana.

Le canzoni scelte per quest'anno sono: "4 marzo 1943" di Lucio Dalla, "Ma la notte no!" di Renzo Arbore, "Hanno ucciso l'uomo ragno" degli 883, "Samarcanda" di Roberto Vecchioni, "50 Special" dei Lunapop, "Diamante" di Zucchero, "E la vita la vita" di Cochi e Renato, "Senza vento" dei Timoria (scelta per celebrare l'artista bresciano Omar Pedrini) e, naturalmente, la sigla scritta da Isaia Mori, "Mille chitarre". Non mancheranno i bis: "La canzone del sole" di Lucio Battisti e il "Coro dei pompieri" tratto dal film di Bud Spencer e Terence Hill "Altrimenti ci arrabbiamo".

Gli spartiti possono essere scaricati, previa registrazione, dal sito internet www.millechitarre.com, nella sezione "Download".

In occasione dell'iniziativa, dalle 14 di domenica 23 aprile, la metropolitana di Brescia sarà gratuita per chiunque abbia con sé una chitarra. Il Comune di Brescia e il Gruppo Brescia Mobilità vogliono in questo modo promuovere l'accesso sostenibile alla città e al centro storico e sensibilizzare i cittadini all'utilizzo del trasporto pubblico.

Il programma della giornata prevede, a partire dalle 14, animazione e prove generali coordinate da Radio Number One, con gli storici conduttori Isaia Mori e Antonio D'Alessandro. Sempre in questo orario lo staff dell'Associazione Diffusione Arte, promotrice dell'evento, accoglierà i partecipanti e provvederà alla punzonatura, momento in cui i musicisti ritireranno un adesivo numerato da applicare sulla chitarra.

Dalle 17.30 comincerà poi la vera e propria manifestazione musicale.

A seguire si terrà il concerto di "Isaia & l'orchestra" di Radio Clochard.

Per ulteriori informazioni consultare il sito dell'evento www.millechitarre.com, oppure la pagina Facebook all'indirizzo www.facebook.com/millechitarre.

Documenti allegati alla pagina