"Meccaniche della Meraviglia"

"Meccaniche della Meraviglia"
 

Meccaniche della Meraviglia, rassegna d’arte contemporanea che da oltre un decennio coinvolge spazi storici, archeologici e di archeologia industriale del territorio bresciano, è giunta all’undicesima edizione.

Da sabato 22 ottobre la rassegna, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Brescia, animerà il centro cittadino, coinvolgendo quattro luoghi storici quali le absidi dell’auditorium San Barnaba, il cortile dietro la biblioteca presso la sede dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, la sala 5 degli scavi archeologici di Palazzo Martinengo Cesaresco e un inedito spazio di Palazzo Martinengo Colleoni.

Il programma per l’inaugurazione, prevista sabato 22 ottobre, è il seguente: alle 16, nell’auditorium San Barnaba, in corso Magenta 44, avrà luogo l’evento “Darius Milhaud, Daniel Milhaud, Matias Milhaud” con un’installazione sonora realizzata in collaborazione con il conservatorio Luca Marenzio. A seguire i concerti promossi dal conservatorio “Le cheminée du Roi Reneé” e “Le voyageur sans bagage”.

Alle 17, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, in via Gabriele Rosa 45, si aprirà la mostra di Amalia del Ponte, con un’opera della scultrice che fa del rapporto con la musica una delle ragioni fondanti del suo modo di intendere la scultura.

Alle 17.45, a Palazzo Martinengo Cesaresco, in via dei Musei 30, sarà realizzata un’installazione di Nicola Pellegrini e Ottonella Mocellin, incentrata sul tema dell’identità e sul lato emotivo e conflittuale delle relazioni.

Infine, alle 18.30, a Palazzo Martinengo Colleoni, in via Moretto 78, verrà collocata l’installazione di La Huy, giovane artista vietnamita che lavora con la luce e la cera.

“Meccaniche della Meraviglia 11. In the City” sarà visitabile fino al 27 novembre 2016, dal giovedì alla domenica dalle 15 alle 18.30 oppure su appuntamento.