Vendita di alcolici, multati due locali

Vendita di alcolici, multati due locali
 

Sabato 20 febbraio il nucleo di polizia commerciale della Polizia Locale di Brescia ha multato due esercizi commerciali: uno perché vendeva bevande alcoliche senza licenza e un altro per aver venduto alcolici a minori.
Nel corso del pomeriggio gli agenti hanno scoperto che un locale di corso Zanardelli vendeva alcolici senza avere la licenza fiscale prevista dalla legge e hanno quindi sanzionato il gestore. Il verbale è stato inviato all’ufficio delle dogane di Brescia che, come previsto dalla legge, provvederà a determinare la sanzione.
Alle 22 circa, inoltre, una pattuglia della polizia commerciale, mentre stava perlustrando via Capriolo, ha notato un gruppo di ragazzi molto giovani che stavano bevendo alcolici nelle vicinanze di un minimarket.
Dopo un breve appostamento, gli agenti hanno sorpreso uno dei commessi del negozio mentre stava vendendo una bottiglia di birra da 66 centilitri a un giovane diciassettenne residente a Cellatica. Il titolare, un uomo di origine cingalese, è stato sanzionato con una multa di 333,33 euro. In questo caso, poiché il ragazzo che ha acquistato la bevanda alcolica aveva un’età compresa tra 16 e 18 anni, il gestore non ha ricevuto una sanzione penale.
Quest’ultimo intervento fa parte di un ampio programma di controlli per monitorare e reprimere la vendita di alcol ai minori.

Documenti allegati alla pagina