"Operazione batteria", otto arresti

"Operazione batteria", otto arresti

Rapinavano negozi e derubavano i passeggeri della metro armati di pinze, tenaglie e giratubi.
I componenti di una banda composta da otto persone, due delle quali minorenni, sono stati arrestati nei giorni scorsi dalla Polizia Locale di Brescia.
Gli otto, di età compresa tra i 16 e 33, avevano preso di mira nell'ottobre scorso il centro commerciale "Freccia Rossa", assaltando negozi di abbigliamento, di telefonia, di profumeria e di scarpe e avevano derubato i passeggeri della metropolitana minacciandoli con armi improprie.
La banda non aveva risparmiato il centro storico, colpendo alcune attività commerciali, e aveva portato a termine alcuni colpi anche nelle città di Parma, Vicenza e Padova.
Le indagini portate avanti dalla Polizia Locale di Brescia, con il coordinamento della Procura della Repubblica del Tribunale di Brescia e della Procura della Repubblica del Tribunale dei Minori di Brescia, hanno permesso di identificare i responsabili grazie alle testimonianze e all'analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza.
Dalle perquisizioni nelle abitazioni dei malviventi, due dei quali residenti in città, sono state trovate pinze, tenaglie e gira tubi utilizzati per intimidire le vittime. Gli agenti hanno sequestrato inoltre alcune dosi di marjiuana e hashish.
Dopo essere stati individuati, quattro dei ragazzi sono stati portati in carcere, uno è in comunità, uno è in carcere minorile, uno agli arresti domiciliari e uno ha l'obbligo di firma.

Documenti allegati alla pagina