Auto scassinate fuori da scuola, in manette una coppia

Auto scassinate fuori da scuola, in manette una coppia
 

Lo scorso 9 marzo la Polizia Locale di Brescia ha arrestato un uomo e una donna italiani di 32 e di 34 anni responsabili di una serie di furti con scasso portati a termine di fronte ad alcune scuole materne della città e dell’hinterland.
I due, marito e moglie residenti ufficialmente nel campo nomadi di via Borgosatollo ma che di fatto abitano a San Zeno, aspettavano che i  genitori degli alunni parcheggiassero per andare a prendere i figli a scuola e poi scassinavano le auto.
A seguito di alcune segnalazioni e sulla scorta di altri episodi simili, la Procura della Repubblica ha disposto un’operazione di polizia giudiziaria per fermare i due coniugi.
Dopo aver acquisito elementi sufficienti per seguire le due persone, che hanno precedenti penali, gli agenti si sono appostati nei pressi della loro abitazione, seguendone le mosse a distanza con veicoli di copertura.
Di prima mattina la coppia si è recata a Borgosatollo, fermandosi vicino a un istituto scolastico con l’intento di controllare quali veicoli fossero parcheggiati e si è poi diretta verso un asilo per effettuare una nuova perlustrazione. Infine i due si sono spostati nella frazione di Capodimonte a Castenedolo, nei pressi della scuola primaria. Mentre la moglie teneva d’occhio la strada, il marito ha infranto il vetro di un veicolo parcheggiato, rubando una borsetta da donna contenente circa 100 euro, un telefono cellulare e oggetti personali.

Prontamente gli agenti, che li avevano seguiti fin dall'inizio, sono intervenuti e li hanno bloccati, dopo una breve colluttazione con l’uomo che ha tentato di divincolarsi e scappare.

Una volta condotti al Comando della Polizia Locale di via Donegani, i due coniugi sono stati denunciati per furto da parte della proprietaria della borsa rubata e del veicolo danneggiato. L'uomo ha confessato di aver eseguito un furto identico, nella mattinata di venerdì 4 marzo, vicino all'asilo San Filippo Neri al Villaggio Sereno, sfondando il vetro di una vettura e rubando una borsa appartenente a un’altra signora che, nel frattempo, stava accompagnando suo figlio in classe.

I due coniugi sono stati arrestati e trattenuti nelle celle del Comando di via Donegani in attesa del giudizio per direttissima. Tutta la refurtiva, compresa quella trafugata lo scorso 4 marzo, è stata recuperata e riconsegnata alle legittime proprietarie.

Documenti allegati alla pagina