"Smart meetings 2016", Informarsi. Capire. Partecipare. Essere connessi.

"Smart meetings 2016", Informarsi. Capire. Partecipare. Essere connessi.

Informarsi. Capire. Partecipare. Essere connessi. La tecnologia oggi ci promette di essere al centro di un flusso continuo di informazioni. Possiamo fare tutto, possiamo sapere tutto, possiamo parlare con chiunque. Ma quali sono gli effetti reali di questo fiume ininterrotto di stimoli sulla nostra vita?
È questo il focus su cui si concentrano quest'anno gli SMART MEETINGS gli appuntamenti promossi dal Comune di Brescia nell'ambito dell'Agenda Digitale Urbana per comprendere la città del presente e immaginare quella del futuro. Un incontro aperto a tutti, gratuito, per capire con parole semplici il complesso scenario offerto dalle nuove tecnologie.

Anche quest'anno, a partire dal 2 marzo per tre mercoledì consecutivi dalle ore 18, la White Room del Museo di Santa Giulia sarà il luogo dell'incontro in cui la persona e il cittadino viene rimesso di diritto al centro del dibattito sul futuro della città e dei suoi servizi, sempre più ad alto tasso di connessione e tecnologia.

Il titolo di questa edizione è UCRONIA, un termine che indica la presentazione di eventi coerente, ma ipotetica, simulata, sulla base di dati non realistici. Il termine ucronìa deriva dal greco e significa letteralmente "nessun tempo" (per analogia con utopia che significa "nessun luogo"). Coniato dal filosofo francese Charles Renouvier in un saggio (Uchronie) apparso nel 1857, ha un corrispettivo nel termine anglosassone alternate history (storia alternativa).
In questa edizione la riflessione si concentrerà su tre valori della modernità, nel tentativo di capire come è possibile conciliarli con il dinamismo di un mondo connesso.

SMART MEETINGS 2016 | UCRONIA è un'iniziativa del Comune di Brescia in collaborazione con Fondazione Brescia Musei. L'evento si può seguire sulla pagina FB dedicata.