Tares

Tares
 

Rimborso parziale del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) - art. 14 del regolamento comunale per l'anno 2013.
Presentazione domande entro il 31.3.2014.

L’Amministrazione Comunale ha sempre dimostrato grande sensibilità nei confronti del problema della tutela ambientale ed ha indirizzato la sua politica in materia di smaltimento dei rifiuti verso un maggiore ricorso alla raccolta differenziata.
Ricordiamo che nel 2001 venne deliberato il progetto “La meta è la metà” la cui attuazione venne affidata ad ASM Brescia s.p.a. con l’obiettivo del raggiungimento della percentuale del 50% dei rifiuti raccolti in modo differenziato. Questo obiettivo poteva essere raggiunto con un servizio puntuale, efficiente e capillare ma anche con gli sforzi di tutti gli utenti per separare di più e meglio i rifiuti prodotti e per conferirli correttamente nei cassonetti appropriati.
L’iniziativa del rimborso parziale del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi decisa con deliberazione di Giunta n. 505/110309 P.G. del 5.11.2013 si inserisce nel progetto sopra ricordato ed inoltre  provvede a dare attuazione alla norma introdotta dall' art. 14 - comma 18 DL 201/2011 (che ha sostituito la tariffa di igiene ambientale   disciplinata dal D.Lgs. 22/97), e recepita nel regolamento comunale all’art. 14.
Tale norma prevede che, nei confronti dei soggetti  che dimostrino di avere avviato al recupero rifiuti assimilati agli urbani, è applicabile una riduzione, anche sotto forma di rimborso, dell’ importo corrisposto come tributo per lo smaltimento dei rifiuti.
Tale contributo è determinato in misura proporzionale alla quantità dei rifiuti recuperati. Viene erogato ai soggetti beneficiari  solo se risulterà pari almeno a € 10,00 ed ha come limite massimo l’importo della “quota variabile”.
Nel 2005 il Comune ha sottoscritto con ASM Brescia s.p.a. e varie associazioni di categoria dell’industria, commercio ed artigianato un protocollo di intesa con la finalità di attivare forme di collaborazione fra le parti per raggiungere una maggiore efficienza nella prestazione del servizio di igiene urbana con particolare riferimento all’incremento della raccolta differenziata ed all’effettivo recupero dei rifiuti. Tale accordo persegue l’obiettivo del rispetto e della tutela del territorio e dell’ambiente che è un bene fondamentale per la comunità intera.
Nell’ambito del suddetto protocollo ASM Brescia s.p.a. e, successivamente, le società che hanno gestito il servizio, si sono impegnate a potenziare, implementare e diffondere i servizi già in essere nonché a sviluppare nuovi servizi che andassero incontro alle esigenze dimostrate dall’utenza.
Sono stati così introdotti, in aggiunta ai tradizionali cassonetti stradali, anche servizi mirati e personalizzati quali i contenitori per vetro, lattine ed organico – studiati appositamente per bar e ristoranti – e potenziati i servizi resi dai centri multiraccolta.
Per accedere al contributo comunale sarà necessario dimostrare la natura e la quantità di rifiuti recuperati con una o più delle seguenti modalità:

  • conferimento a soggetti autorizzati;
  • conferimento alle Piattaforme Ecologiche gestite da Aprica Spa;
  • conferimento mediante servizi domiciliari con contenitori forniti da Aprica Spa;
  • conferimento contestuale, in modo predeterminato e continuativo, nel medesimo contenitore; in tal caso la quantità di rifiuti imputabile a ciascuno dei soggetti conferenti verrà determinata ripartendo tra gli stessi la quantità totale, desunta dalle attestazioni rilasciate dal soggetto che effettua il recupero, in misura proporzionale alla produzione teorica di rifiuti calcolata come sommatoria dei prodotti tra le superfici utilizzate ed i rispettivi kd. (coefficiente di produzione di rifiuti kg/mq.).

Alla domanda, da presentare entro il 31.3.2014 al Settore Tributi del Comune, Piazzale Repubblica 1, andrà allegata anche la documentazione attestante il recupero.
L’importo che verrà riconosciuto sarà proporzionale alla quantità di rifiuti recuperati, più precisamente, per ogni Kg di rifiuto sarà erogato un contributo pari a 5 centesimi di euro.
La somma stanziata dal Comune è di € 100.000,00 e, nel caso in cui l’ammontare complessivo dei contributi dovesse essere superiore al predetto stanziamento, si procederà a ridurre proporzionalmente i singoli importi per ricondurre il totale alla somma di € 100.000,00.
Il contributo di cui all’iniziativa in questione non è cumulabile con altre riduzioni a qualsiasi titolo riconosciute  sul tributo sui rifiuti e sui servizi per il 2013. Pertanto, qualora in sede di liquidazione dell'importo spettante venisse riscontrato che lo stesso soggetto ha già ottenuto una agevolazione come sopra indicato, si provvederà al conseguente ricalcolo della somma spettante.

Di seguito si pubblicano: il bando, un esempio di calcolo, il modello di domanda ed il modello per richiedere ad Aprica Spa la fornitura di servizi personalizzati.