Nasce il Comitato Legalità

Nasce il Comitato Legalità
Nasce il Comitato per la Sicurezza e la Legalità del Comune di Brescia.
Il comitato opererà in stretta collaborazione con il sindaco e, oltre a studiare la criminalità organizzata, si occuperà di sensibilizzare i cittadini sui rischi legati alle infiltrazioni mafiose e ai casi di infedeltà dei funzionari pubblici, proponendo strategie di intervento.

Conoscere questi fenomeni è indispensabile per combatterli e impedirne il radicamento. Il nostro territorio non ne è immune: quasi tutti i beni immobili confiscati nel nord Italia alle varie  strutture mafiose, infatti, si trovano in Lombardia (965 su 1.007 su un dato nazionale di 9.128). Per questo motivo, il comitato lavorerà in rete con gli organismi e le realtà che si occupano di criminalità organizzata sul territorio regionale e, in particolare, a Milano.
Massima attenzione, quindi, sarà riservata agli appalti e agli investimenti per Expo 2015, che movimenterà enormi somme di denaro dal centro lombardo fino alla sua periferia.   
 
Il comitato è composto dal magistrato Roberto Mazzoncini, già presidente del  Tribunale di Brescia, da Giuseppe Porqueddu, già avvocato dello stato esperto in diritto amministrativo, e dal professor Carlo Alberto Romano, docente di criminologia della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Statale di Brescia, con grande esperienza nelle problematiche legate al carcere.