Polizia locale, arrestato scippatore

Polizia locale, arrestato scippatore
 

Resta sempre alta la guardia della Polizia Locale di Brescia nel contrastare gli episodi di micro criminalità e nel garantire la sicurezza in città.
Nella giornata di venerdì 12 dicembre gli agenti hanno individuato e arrestato uno scippatore che il giorno precedente aveva derubato una donna anziana.
Nel tardo pomeriggio di giovedì 11 dicembre una coppia coniugi bresciani di 78 anni era stata avvicinata da un giovane mentre stava rientrando a casa, in via Zendrini.
Il ragazzo, un tunisino di vent’anni senza fissa dimora, aveva approfittato di un momento di distrazione della donna, intenta a cercare le chiavi del portone di acceso all’edificio, e le aveva strappato la borsetta contenente denaro, un telefono cellulare e oggetti personali. Il ventenne era poi fuggito dirigendosi verso viale Bornata.
Gli uomini di una pattuglia che si trovava in via Tagliamento avevano sentito le grida della signora ed erano immediatamente accorsi. Pur non essendo riusciti a rintracciare subito il malvivente, gli agenti avevano raccolto preziose informazioni grazie a una testimone che era riuscita a vedere il volto dello scippatore.
Il giorno successivo gli uomini della Polizia Giudiziaria hanno notato, nei pressi della stazione ferroviaria, una persona somigliante all’identikit fatto dalla testimone e l’hanno fermata.
In suo possesso hanno trovato il cellulare dell’anziana scippata e hanno quindi portato l’uomo al comando di via Donegani.
Dopo aver informato il magistrato di turno, hanno poi portato il tunisino al carcere di Canton Mombello, dove attende di essere giudicato.

Documenti allegati alla pagina